Monthly Archives: Luglio 2018

  • 0

Creta di Mimoias – cima est (2288 m) – 29 luglio 2018

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile   – Escursionismo Ο – Escursionismo Seniores
Capo escursione: Stefano Viotto  Gianfranco Vecchi  
Contatti: 340 6790399 328 8026072  
Grado di difficoltà: EE Escursionisti Esperti
Tempi: salita 3,30 ore – discesa 2,30 circa
Dislivello: Salita 1050 m Discesa 1050 m  
Itinerario: Creta di Mimoias – cima est (2288 m), con partenza dalla località Pian di Casa (1236 m) in val Pesarina, salita alla casera Mimoias (1623 m) e alla Creta di Mimoias – cima est e rientro al punto di partenza per lo stesso itinerario di salita.
Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 01
Sentieri CAI: n. 202 fino alla casera Mimoias e poi per traccia – alcuni tratti erbosi molto ripidi su canalone.
Interesse:  paesaggistico
Equipaggiamento / attrezzatura
Pranzo:  Al sacco e portare acqua in abbondanza.
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 6,20. Partenza ore 6,30
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 18,30 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

La meta dell’escursione è una complessa struttura rocciosa molto panoramica, che si eleva massiccia ed isolata nell’alta Val Pesarina, costituita da una serie di cime allineate in senso est-ovest poste di fronte alla Cresta di Enghe. Si percorre con l’auto la Val Pesarina (SS 465) superando l’albergo Pradibosco fino a raggiungere la località Pian di Casa (1236 m) (ristorante) dove si parcheggia. Si segue il sentiero CAI 202 in mezzo ad un bosco di abeti e faggi fino a raggiungere i pascoli della casera Mimoias (1623 m), non attiva; dopo breve sosta si riparte scollinando per scendere nella valle del Rio Mimoias che si risale fino a guadare il rio per portarsi sull’opposto versante orografico. In breve si raggiunge un masso con indicazione per la Creta di Mimoias. Abbandonato il sentiero CAI 202 si volge a sinistra seguendo la traccia che rimonta un costone boscoso e conduce ad un ampio canalone che si risale a destra. Il percorso procede seguendo la base di pareti rocciose verticali per poi completare la parte terminale del canalone su facili roccette. Si giunge quindi ad un’ampia conca pianeggiante con ristagni d’acqua che si oltrepassa per inerpicarsi lungo un pendio erboso in cui occorre prestare attenzione per tratti ripidi e scivolosi in caso di pioggia; superata la fascia dei mughi la visuale si apre su un caratteristico declivio erboso con splendide fioriture di genziana. Un ultima fatica per risalire le praterie alpine e raggiungere la sommità dove è presente la croce dell’anticima est (2288 m). Dalla cima si gode di un ampio panorama a 360 gradi che spazia da nord con la Creta di Enghe e il Creton di Clap Grand, a est la Creta Forata, a sud dalle Dolomiti di Forni fino in lontananza all’Antelao e a ovest dalle Tre Cime di Lavaredo alle cime di Sesto. Al termine della sosta si riprende il cammino di discesa percorrendo lo stesso itinerario utilizzato per l’andata fino al parcheggio.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :


  • 0

Monte Mahderkopf (2155 m) – Mercoledi 25 luglio 2018

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile  Ο – Escursionismo  – Escursionismo Seniores
Capo escursione: Bertoldi Aldo De Lazzari Tiziano  
Contatti: 320 8324936 0431 92041  
Grado di difficoltà: E Escursionistico  
Tempi: Salita ore 3,30 discesa ore 2,30
Dislivello:  950 m – 11 km    
Itinerario: Saliti in macchina a Collina di Forni Avoltri si parcheggia nel piazzale davanti al rifugio Tolazzi da dove parte il sentiero CAI 144 per il Passo Volaia
Cartografia: Tabacco 09
Sentieri CAI: CAI 144
Interesse: Paesaggistico, storico
Equipaggiamento / attrezzatura  
Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7. Palmanova parcheggio Caramel ore 7,15.
Luogo e ora di arrivo:  
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

Partendo dal rifugio Tolazzi (1350 m) per carrareccia, al bivio prendere a sinistra per rif. Lambertenghi. Lasciare presto la strada per sentiero n°144 (sent.dei ciamars) che sale a destra, dopo brevi rampe e tratto a livello, si incrocia di nuovo la carareccia, ora il percorso diventa sentiero che s’inerpica decisamente fino a Pelo di sopra, un tratto più dolce porta al rif. Lambertenghi (1955 m) Superato lo spartiacque scendere a sinistra del lago Wolayersee (1951 m) e passando davanti al rif. austriaco Wolayersee-hutte (1959 m) prendere il sentiero n°436 che porta alla cima del monte Rauchkofel (2460 m). Salire fino a quota 2150 circa, poi lasciare il sentiero e prendere a sinistra per prati con lievi tracce di animali pascolanti. Passando vicino una conca acquitrinosa, abbassarsi puntando alla nostra meta che si vede guardando a nordovest. Superare un promontorio a sinistra scendere leggermente di quota e risalire alla cima del Monte Mahderkopf (2155 m) sempre per prati. Per la discesa prendere l’ultimo tratto fatto in salita, dopo passare vicino ad un rudere lasciando a sinistra un laghetto con singolare vegetazione di alghe o erbe acquatiche. Proseguire verso il dosso erboso cercando alla sua destra una traccia più evidente di passaggio di animali, che prosegue scendendo di traverso e dopo un paio di svolte si abbassa di quota fino ad un torrentello sotto la bastionata nord del Bimbauer Torl (agglomerato di roccia rossastra del rif. austriaco) risalire per sentiero o volendo per strada sterrata fino al rifugio stesso e prendere poi la strada del ritorno verso il passo. Passando di nuovo vicino al rifugio nostro (Lambertenghi) rifare la strada che avevamo fatto in salita e nella parte bassa si può scegliere di restare sulla via comune che è più comoda per arrivare al rifugio Tolazzi.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :

Category : Gruppo Seniores


  • 0
Bivacco Bertolutti

11 luglio 2018 – Bivacco Bertolutti (1740 m)

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile  Ο – Escursionismo  – Escursionismo Seniores
Capo escursione: Tuniz Diego De Lazzari Tiziano  
Contatti: 347 9758157 0431 92041  
Grado di difficoltà: E Escursionistico
Tempi: Salita ore 3 – Discesa ore 2
Dislivello:  800 m 8,50 km    
Itinerario: A metà strada provinciale Cave del Predil Sella Nevea nei pressi del ponte del Canale della Trincea ha inizio il sentiero CAI 653
Cartografia: Tabacco 019
Sentieri CAI: CAI 653 654
Interesse: Paesaggistico, storico
Equipaggiamento / attrezzatura Scarponi da montagna, calzettoni termici e traspiranti, pile, giacca a vento impermeabile non troppo pesante, berretto, guanti, occhiali da sole, zaino, bastoncini da trekking telescopici, borraccia, thermos, ciaspe e ramponcini
Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7.00 Palmanova parcheggio Caramel ore 7,15.
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

La zona delle Mogenze presenta una concentrazione di forme carsiche tra le più esasperate di tutto l’altipiano del Canin. Giunti al parcheggio sotto il ponte del Canale della Trincea, posto a metà della strada che da Cave del Predil conduce a Sella Nevea, si imbocca il sentiero 653 che attraversa le vasta piana ghiaiosa del Rio del Lago. Giunti sulla sponda opposta ci si addentra nel bosco e subito dopo si incontra il bivio con il sentiero 654 che seguiremo fino alla meta. Attraversato il vallone Jama e superata una radura contornata da un boschetto di aceri, si imbocca, sulla destra, una mulattiera di guerra ben conservata. Giunti più o meno a metà salita, il sentiero passa accanto ad un muretto a secco e lì, sulla sinistra si stacca una traccia che porta ai resti di un insediamento militare. Giunti al margine della copertura arborea ci si imbatte in una decina di abeti e larici secolari superati i quali si avanza tra bassi mughi alla base del paretone della Mogenza Piccola. Si giunge, quindi, ad un bivio dove prendiamo a sinistra il sentiero militare che salendo ancora in quota, prima, e percorrendo una panoramica cengia, poi, ci conduce al Bivacco Bertolutti costruito dal Circolo speleologico e idrografico friulano e dalla S.A.F ed inaugurato nel 2010 intitolato ad un loro socio membro del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :

Category : Gruppo Seniores