Monte Nevoso – Mercoledì 30 ottobre 2019

  • 0

Monte Nevoso – Mercoledì 30 ottobre 2019

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile  Ο – Escursionismo  – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

BERTOLDI  Gianni

DE LAZZARI   Tiziano

 
Contatti:

349 4574958

338 2891176

 
Grado di difficoltà: E Escursionistico  
Tempi: Tempo totale 4.30
Dislivello: 600 m    
Itinerario:

Da Ilirska Bistrica si sale lungo la strada, parzialmente bianca, che conduce al villaggio di Sviščaki dove si lascia l’auto.

Cartografia:  
Sentieri CAI:

Sentieri locali sloveni

Interesse:

Paesaggistico e naturalistico

Equipaggiamento / attrezzatura

Equipaggiamento da media montagna e bastoncini

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7:00.
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 17:30 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

Questa escursione si svolge in una delle foreste più affascinanti della Slovenia. Nella foresta del monte Nevoso vivono ben 10 specie di mammiferi carnivori e  fra questi l’orso con la presenza di quasi 50 esemplari.

L’escursione inizia dal villaggio di Sviščaki imboccando la strada bianca che si addentra tra le case e dopo alcune curve si allontana dall’abitato entrando nella faggeta. La strada continua a salire in direzione nord-est con pendenza costante e sempre più ripida. Verso quota 1500 m la vegetazione di faggi si presenta sempre più bassa e contorta a causa del vento di Bora, che qui soffia con particolare forza, e via via si va diradando per lasciare spazio ai pini mughi fino ad uno spiazzo erboso da dove si intravede la cima del Nevoso. Seguendo la segnaletica si imbocca il sentiero che si inerpica verso la vetta passando tra i mughi. La salita prosegue mentre anche la mughetta inizia a diradarsi e, seguendo il sentiero che attraversa i prati somitali, in breve si giunge al rifugio, posto a pochi metri sotto la vetta, e da qui alla vetta stessa (1796 m). Dalla cima tondeggiante e priva di asperità, dove si apre una profonda fessura con neve perenne, si gode un panorama a 360° davvero unico che nelle giornate limpide spazia fino a Trieste e al monte Maggiore. Per la discesa si segue il percorso di salita fino allo spiazzo erbosa e lungo la strada fino al primo tornante dove, a sinistra, ha inizio un sentiero segnalato da un segnavia sull’albero. Da qui seguendo il percorso del sentiero indicato dalle segnalazioni sugli alberi si raggiunge la radura del villaggio.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :

Category : Gruppo Seniores


  • 0
Terrarossa incontri

Cima di Terrarossa – Mercoledì 21 agosto 2019

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile  Ο – Escursionismo  – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

FREGONESE Graziano

OLIVO Aulo

 
Contatti:

346 6853375

335 7280035

 
Grado di difficoltà: E Escursionistico
Tempi: totale 5:00 ore
Dislivello: 900 m    
Itinerario:

Raggiunta la località di Sella Nevea si prende, a sinistra, la strada che sale ai Piani di Montasio proseguendo fino all’ampio parcheggio.

Cartografia: Tabacco 019
Sentieri CAI: 622
Interesse:

Storico, paesaggistico e naturalistico

Equipaggiamento / attrezzatura

Equipaggiamento da media montagna e bastoncini

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 6:45. Palmanova parcheggio Caramel ore 7
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

A seguito di regolare sopralluogo al Monte Zabus, per motivi tecnico-logistici, è stato deciso di annullare tale escursione sostituendola con la Cima di Terrarossa.

Lasciata l’auto al parcheggio in fondo alla strada dei Piani di Montasio si imbocca la pista che conduce al rifugio Di Brazzà. Lo stesso è posto sull’altipiano del Montasio, su un isolato sperone erboso in posizione assai panoramica. Una delle attrattive di questo percorso escursionistico è la possibilità, molto frequente, di ammirare da vicino i numerosi stambecchi che popolano questa montagna. Alle spalle del rifugio si lascia a destra il sentiero CAI n. 623 per prendere il sentiero di sinistra diretto al Montasio. Dopo poche decine di metri si prende a destra un marcato sentiero che sale il pendio erboso misto ad affioramenti rocciosi lungo quella che fu una mulattiera di guerra tutt’ora ben conservata. Si risale ad ampie svolte con pendenza omogenea, con una lunghissima serie di tornanti. Su questi pendii è molto frequente l’incontro con stambecchi poco timorosi della presenza umana tanto che è frequente poterli avvicinare offrendo loro un po’ di sale. Dopo essersi accostati al canalone che scende dalla Forca del Palone si giunge ad un bivio che, a destra, conduce al sentiero Ceria Merlone, si continua a sinistra fino ad incontrare, poco dopo, il bivio con il sentiero Leva. Il nostro sentiero prosegue verso destra e, con alcune ultime svolte, si raggiunge, in breve, la vetta della Cima di Terrarossa (2420 m).

Per la discesa si segue il medesimo itinerario.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :

Category : Gruppo Seniores


  • 0
Dorsale Gran Monte

Punta di Montemaggiore (1613 m) – 30 giugno 2019

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile – Escursionismo Ο – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

Tiziana Delpiccolo

Loretta Minisini

 
Contatti:

0432 985881

348 6530 263

 
Grado di difficoltà: E Escursionistico
Tempi: 6:30 ore circa
Dislivello: Salita 950 m Discesa: 950 m  
Itinerario:

Escursione dal paese di Montemaggiore lungo la dorsale del Gran Monte fino alla Punta di Montemaggiore nelle Prealpi Giulie

Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 026
Sentieri CAI:

742, 711 a

Interesse:

Paesaggistico e naturalistico : è il periodo migliore per l’osservazione di molteplici fioriture.

Equipaggiamento / attrezzatura

Abbigliamento leggero, molta acqua al seguito poiché non c’è acqua lungo il percorso, tranne nel bosco alla base del monte.

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 6:30. Secondo ritrovo a Nimis in piazza fronte bar “Al Trieste” ore 7.20
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 17:30 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

PUNTA DI MONTEMAGGIORE (1613 m)

da Montemaggiore di Taipana

Questa cima fa parte delle Prealpi Giulie e costituisce l’ultima elevazione verso est della catena del Gran Monte; la dorsale comunque prosegue in Slovenia, senza soluzione di continuità, verso la catena dello Stol che arriva fino a Caporetto.

Da Nimis prendiamo la val Cornappo, direzione Taipana e Montemaggiore – circa 30 min. Comodo parcheggio presso il campanile.

Vista Canin e ricovero Montemaggiore

Dalle ultime case di Montemaggiore (quota 793 m) si diparte una strada forestale, segn. 742, che dopo circa cinquecento metri si abbandona per imboccare a sinistra un sentiero, all’inizio non molto visibile, che sale nel bosco: costeggia ed attraversa un rio, poco più in alto attraversa un tratto ghiaioso e soggetto ad erosione. Ora il percorso sale con lunghi traversi diagonali su terreno prativo alternato a tratti di boscaglia. A quota 1275 m si scavalca la cresta di una leggera elevazione chiamata Stan (1 ora) e, oltrepassatala, siamo già in vista della forcella più in alto; con una serie di tornanti, sempre verso est, di sbuca in cresta (1490 m) in corrispondenza del bivio con il sentiero 712 per il monte Starmaz (1 ora). Da qui in mezz’ora un sentiero con qualche breve tratto ripido porta direttamente in cima.

La splendida vista sul gruppo del Canin, verso nord, merita sicuramente la fatica di questa salita; verso ovest si apre ora la prosecuzione del nostro percorso: un’ampia, lunga e facile dorsale verdeggiante con una serie di saliscendi passando anche per la Punta di Lausciovizza.

In 50 min si giunge ad un bivio segnalato e in vista del ricovero Montemaggiore, ospedale militare risalente alla Grande Guerra pregevolmente ristrutturato: vi si arriva brevemente per il sentiero 711a e, dopo breve sosta, ritorneremo sulla dorsale erbosa percorrendo un vecchio sentiero che ci permette, con un anello, di arrivare di nuovo nei pressi della Cima di Montemaggiore (circa 1 ora).

La discesa si svolge ora lungo lo stesso percorso fatto all’andata in circa 2 ore.

Nota: per chi non fosse troppo allenato, possibilità di procedere un po’ più lentamente e fermarsi alla Punta di Montemaggiore.

Iscrizioni: presso la sede CAI il giovedì dalle ore 21 – tel. 0431 30283

Partenza da Cervignano, presso la sede sociale di via Garibaldi 18: ore 6:30;

secondo ritrovo e compattamento auto: Nimis piazza fronte bar “Al Trieste” ore 7:20

(si suggerisce di prendere l’uscita autostrada Udine Nord, poi in centro a Tricesimo svoltare a destra  per  Nimis).

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :