Author Archives: Livio Sverzut

  • 0

CAI – RICOVERO E MONTE FORCELLA da AMARO – 13 APRILE 2022

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo:  – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

GASPARDIS  Andrea

FREGONESE  Fausto

 
Contatti:

335 8387161

347 4780860

 
Grado di difficoltà: E Escursionistico
Tempi:

Salita ore 2:45 – discesa ore 1:45

Dislivello: Salita 800 m Discesa: 800 m  
Itinerario:

da Amaro presso ponte del Rio Favarinis (268 m) si sale per sentiero n. 415 incontrando, in ordine, gli stavoli Nole (ruderi 441 m), Amariana di Sotto (700 m) e Vallaconin (869 m) fino al ricovero Monte Forcella (1098 m) e, da qui, per traccia di sentiero, la cima (1108 m). Rientro per stesso d’andata.

Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 013
Sentieri CAI:

Sentiero CAI 415

Interesse:

Naturalistico e paesaggistico

Equipaggiamento / attrezzatura E’ OBBLIGO DEI PARTECIPANTI AVERE CON SE MASCHERINA E GEL DISINFETTANTE (dispositivi DPI).

Normale equipaggiamento da montagna, bastoncini ramponcini, spray anti zecche

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7:30. Palmanova parcheggio Caramel ore 7:45.
Luogo e ora di arrivo:

a Palmanova parcheggio Caramel ore 16:30 a Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18 ore 16:45

Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.
NOTE OPERATIVE PER I PARTECIPANTI IN EMERGENZA COVID-19

I partecipanti si impegnano a rispettare le norme di igiene, di distanziamento e quant’altro inerente all’utilizzo dei dispositivi DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) secondo quanto disposto dalle Autorità competenti al fine di limitare la diffusione del contagio virale. I partecipanti si impegnano a rispettare scrupolosamente le indicazioni e le direttive impartite dai capi-escursione responsabili dell’attuazione delle misure anti-Covid durante l’escursione.

In particolare si richiede di rispettare:
– distanziamento di 1 mt;
– registro dei partecipanti;
– utilizzo di prodotti igienizzanti.

PER PARTECIPARE ALL’ESCURSIONE E’ NECESSARIO ISCRIVERSI CONTATTANDO PERSONALMENTE UNO DEI CAPI-ESCURSIONE TELEFONICAMENTE

Relazione:

Imboccato il sentiero CAI n. 415, si inizia subito a salire, a stretti tornantini, l’ottima mulattiera nel bosco disseminata di eriche, viole e numerose epatiche. Oltrepassato un piccolo crocifisso nella pietra, s’ incontrano, in ordine, i ruderi dello stavolo Nole posti in un panoramico pulpito, gli ancora abitati stavoli Amariana di Sotto ed infine lo stavolo Valleconin collocato in un bel pendio prativo punteggiato di crochi. Da qui, sempre in salita, si traversa una faggeta prima e un’ abetaia poi, fino a raggiungere il ricovero monte Forcella (1098 m).

Proseguendo per breve traccia, inoltre, si può arrivare con un ultimo ripido strappo alla panoramica omonima cima (1108 m), con la sua croce lignea. Il rientro al parcheggio avverrà per il medesimo itinerario  maggiorandolo con una breve salita al cimotto boscoso del monte Valleconin (890 m) posto poco sopra il bel stavolo.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 00431 364288
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :

Category : Gruppo Seniores


  • 0

CAI – 16 MARZO 2022 – ANELLO DI PRESTENTO da Prestento

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo:  – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

SVERZUT Livio

TOLLOI  Lucio

 
Contatti:

328 3617576

335 1341217

 
Grado di difficoltà: E Escursionistico
Tempi: 5:30 ore
Dislivello: Salita 800 m Discesa: 800 m  
Itinerario:

Sulla strada che conduce da Cividale del Friuli a Faedis poco dopo l’uscita da Cividale imboccare a destra la strada per Prestento

Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 041
Sentieri CAI:

765 e sentieri locali segnati

Interesse:

Naturalistico e paesaggistico

Equipaggiamento / attrezzatura E’ OBBLIGO DEI PARTECIPANTI AVERE CON SE MASCHERINA E GEL DISINFETTANTE (dispositivi DPI). 

Normale attrezzatura da escursionismo, bastoncini

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7:30 a Palmanova parcheggio Caramel ore 7:45.
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.
NOTE OPERATIVE PER I PARTECIPANTI IN EMERGENZA COVID-19  

I partecipanti si impegnano a rispettare le norme di igiene, di distanziamento e quant’altro inerente all’utilizzo dei dispositivi DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) secondo quanto disposto dalle Autorità competenti al fine di limitare la diffusione del contagio virale. I partecipanti si impegnano a rispettare scrupolosamente le indicazioni e le direttive impartite dai capi-escursione responsabili dell’attuazione delle misure anticovid durante l’escursione.

I partecipanti si impegnano a COMPILARE E SOTTOSCRIVERE IL MODULO DI DICHIARAZIONE E DI CONSEGNARLO AI CAPI-ESCURSIONE PRIMA DELL’INIZIO DELL’ESCURSIONE STESSA.

Chi intende aderire è consapevole che non potrà essere ammesso:

– se sprovvisto dei necessari DPI (mascherina e gel disinfettante) e di quant’altro indicato dai capi-escursione;

– se è soggetto a quarantena, se è a conoscenza di essere stato a contatto, negli ultimi 14 giorni, con persone positive o se non è in grado di certificare di avere una temperatura corporea inferiore a 37,5°C e assenza di sintomi simil influenzali ascrivibili al Covid-19.

Durante l’escursione i partecipanti si impegnano a rispettare scrupolosamente il distanziamento di 2 metri tra le persone.

Sono vietati scambi di attrezzature, oggetti, cibi, bevande o altro tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo familiare.

E’ responsabilità dei partecipanti non disperdere mascherine o quant’altro lungo il percorso al fine di evitare inquinamento a danno di tutti ma in specialmodo delle popolazioni montane.

IL NUMERO DI PARTECIPANTI E’ LIMITATO A 20 PERSONE PIU’ I CAPI-ESCURSIONE. PER PARTECIPARE ALL’ESCURSIONE E’ NECESSARIO ISCRIVERSI CONTATTANDO PERSONALMENTE UNO DEI CAPI-ESCURSIONE TELEFONICAMENTE

Relazione:

Giunti a Prestenti si parcheggiata l’auto al centro e quindi si prosegue lungo la strada che attraversa Prestento in direzione nord. Dopo le ultime case del paese la strada diventa bianca prendendo il nome di Sentiero Naturalistico Prestento Landri e noi la percorriamo per quasi 2 Km fino ad incontrare sulla destra il sentiero T5 che lo imbocchiamo. Dopo pochi metri in falsopiano inizia una salita molto pronunciata che ci permette di guadagnare quota molto velocemente. Giunti verso metà percorso di questo sentiero la pendenza si attenua con un percorso più piacevole per giungere poi ad un bivio con una strada sterrata che sale, verso sinistra, fino a raggiungere il complesso delle casere Noas. Dalle casere si prosegue lungo la strada forestale fino a giungere ad un bivio dove si tralascia, a destra, la strada che scende alla frazione di Reant per continuare in salita lungo la strada di sinistra. Giunti al ripiano che ospita una serie di antenne si imbocca a destra la strada sterrata che sale ancora verso nord fino al bivio con il sentiero che conduce in vetta al monte S. Lorenzo. Si scende quindi sul lato opposto raggiungendo, in breve, la strada asfaltata di servizio alle antenne che la imbocchiamo verso destra in leggera discesa. Giunti al bivio si svolta a sinistra e in discesa la strada ci conduce a Valle di Sofumbergo. Da Valle si continua la discesa percorrendo un tratto del sentiero “Anello nel Ban” fino ad incontrare di nuovo la strada asfaltata nei pressi di una cappella. Da qui ancora un tratto di sentiero ci evita un paio di tornanti della strada per confluire ancora sull’asfalto che seguiamo per  circa 600 m fino al bivio con la pista che ci conduce a Prestento e quindi alla macchina.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 00431 364288
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Category : Gruppo Seniores


  • 0

CASERA DI CASA VECCHIA da Pierabech – 9 febbraio 2022

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo:  – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

SVERZUT Livio

FABRIS  Gabriella

ZORAT  Marino

Contatti:

328 3617576

338 3860656

 
Grado di difficoltà: EAI Escursionismo in ambiente innevato
Tempi: 5:00
Dislivello: Salita 650 m Discesa: 650 m  
Itinerario:

Giunti a Forni Avoltri si attraversa il ponte sul torrente Degano svoltando subito a destra si risale la strada che conduce a Pierabech.

Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 01
Sentieri CAI:

168a

Interesse:

Naturalistico e paesaggistico

Equipaggiamento / attrezzatura E’ OBBLIGO DEI PARTECIPANTI AVERE CON SE MASCHERINA E GEL DISINFETTANTE (dispositivi DPI). 

Equipaggiamento invernale, ciaspe, bastoncini, è fortemente raccomandato portare i ramponcini. Dal 1° gennaio è obbligatorio ARVA, pala e sonda. In sede sono disponibili 16 kit.

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7:00. 
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.
NOTE OPERATIVE PER I PARTECIPANTI IN EMERGENZA COVID-19 

I partecipanti si impegnano a rispettare le norme di igiene, di distanziamento e quant’altro inerente all’utilizzo dei dispositivi DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) secondo quanto disposto dalle Autorità competenti al fine di limitare la diffusione del contagio virale. I partecipanti si impegnano a rispettare scrupolosamente le indicazioni e le direttive impartite dai capi-escursione responsabili dell’attuazione delle misure anticovid durante l’escursione.

I partecipanti si impegnano a COMPILARE E SOTTOSCRIVERE IL MODULO DI DICHIARAZIONE E DI CONSEGNARLO AI CAPI-ESCURSIONE PRIMA DELL’INIZIO DELL’ESCURSIONE STESSA.

Chi intende aderire è consapevole che non potrà essere ammesso:

– se sprovvisto dei necessari DPI (mascherina e gel disinfettante) e di quant’altro indicato dai capi-escursione;

– se è soggetto a quarantena, se è a conoscenza di essere stato a contatto, negli ultimi 14 giorni, con persone positive o se non è in grado di certificare di avere una temperatura corporea inferiore a 37,5°C e assenza di sintomi simil influenzali ascrivibili al Covid-19.

Durante l’escursione i partecipanti si impegnano a rispettare scrupolosamente il distanziamento di 2 metri tra le persone.

Sono vietati scambi di attrezzature, oggetti, cibi, bevande o altro tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo familiare.

E’ responsabilità dei partecipanti non disperdere mascherine o quant’altro lungo il percorso al fine di evitare inquinamento a danno di tutti ma in specialmodo delle popolazioni montane.

IL NUMERO DI PARTECIPANTI E’ LIMITATO A 20 PERSONE PIU’ I CAPI-ESCURSIONE. PER PARTECIPARE ALL’ESCURSIONE E’ NECESSARIO ISCRIVERSI CONTATTANDO PERSONALMENTE UNO DEI CAPI-ESCURSIONE TELEFONICAMENTE

Relazione:

Giunti al bivio con la strada per la Colonia Alpina si parcheggia. Si risale la strada che conduce alla Colonia e da qui si prosegue lungo la pista forestale, segnavia CAI 168a, che si inoltra nel bosco. La pista risale il vallone del Rio Avoltruzzo giungendo ad un bivio dove si lascia a sinistra il segnavia CAI 168a. Il nostro itinerario prosegue, invece a destra sull’altro lato del rio. La pista segue per un tratto il corso del torrente fino ad una marcata ansa dove inizia a salire sulle pendici del Filone di Avoltruzzo per giungere, così, al ponte che attraversa il Rio Avanza. Poco dopo si giunge ad un bivio con la strada che sale alla miniera del Monte Avanza che lasciamo a destra proseguendo diritti.

Dopo un ulteriore attraversamento del Rio Avanza il bosco inizia a diradarsi fino a giungere ad un ampio ed aperto pendio che la pista, disegnando alcuni tornanti, attraversa. Si giunge così alla Casera di Casa vecchia (1683 m).

Per la discesa si segue il medesimo itinerario. 

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :

Category : Gruppo Seniores


Calendario articoli pubblicati

Agosto 2022
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Le nostre immagini

Calendario eventi

Agosto 2022
LMMGVSD
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31     
« Lug   Set »

Informazioni contatto

0431 364288

info@caicervignano.it

Ogni giovedì dalle ore 21.00

Via Garibaldi, 18 - 33052 CERVIGNANO DEL FRIULI (UD)