Archivio Categoria

  • 0

CAI-MNW Da AQUILEIA a PINETA SAN MARCO – 03 DICEMBRE 2022

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo:  – Nordic Walking
Capo escursione:

Del Bianco Sabrina

Salvemini Nicole

 
Contatti:

327 1443591

349 5012646

 
Grado di difficoltà: T Turistico
Tempi: 2:30 ore circa
Dislivello: Sviluppo 11 km    
Itinerario:

Escursione che parte dal parcheggio di Via Tullia di Aquileia verso la Marina di Aquileia fino a raggiungere le foci del fiume Natissa per poi arrivare a Pineta San Marco. Ritorno a ritroso.

Continuazione dei Corsi di Modern Nordic Walking – ACCOMPAGNATI DA LUCIA FIUMANO’ – TRAINER MNW CERTIFICATO

Cartografia:
Sentieri CAI:
Interesse:

Paesaggistico, naturalistico, storico

Equipaggiamento / attrezzatura E’ OBBLIGO DEI PARTECIPANTI RISPETTARE LE NOTE OPERATIVE.

Normale attrezzatura da nordic walking (bastoncini).

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: ad Aquileia (Ud) Parcheggio Via Tullia – ore 9:00.
Luogo e ora di arrivo:

Aquileia (Ud) Parcheggio Via Tullia – ore 12:30 circa

Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.
NOTE OPERATIVE PER I PARTECIPANTI

Viene raccomandato ai partecipanti di rispettare le norme di igiene, di distanziamento e quant’altro disposto dalle Autorità competenti in termini di misure anti-Covid, rispettando altresì scrupolosamente le indicazioni e le direttive impartite dai capi-escursione.

COME DI CONSUETO, PER PARTECIPARE ALL’ESCURSIONE E’ NECESSARIO PASSARE IN SEDE IL GIOVEDÌ PRIMA DELL’ESCURSIONE PER ISCRIVERSI O CONTATTARE PERSONALMENTE UNO DEI CAPI-ESCURSIONE

Relazione:

Il percorso avrà inizio dal parcheggio di Via Tullia di Aquileia (Ud) prendendo la strada asfaltata che porta alla Marina di Aquileia. Dopo circa 200 m la strada diventa sterrata.

Attraverseremo i campi agricoli fino a raggiungere la laguna di Grado. Qui svolteremo a destra per arrivare alla foce del Fiume Natissa e ammirare gli innumerevoli cigni che trascorerranno l’inverno nelle acque tiepide della laguna.

Ritorneremo ora sui nostri passi fino al punto in cui avevamo incontrato l’argine sulla laguna e ci saliremo proseguendo in direzione est fino ad arrivare alla Pineta di San Marco. 

La Pineta di San Marco è situata nel comune di Aquileia sulla costa affacciata nella laguna di Grado. La zona rappresenta un relitto degli antichi sistemi di dune sabbiose litoranee oggi completamente spianate in seguito alle bonifiche. Il bosco, costituito da piante sempreverdi come pino domestico e pino nero, è un rarissimo residuo delle antiche pinete che ricoprivano in tempi antichi queste terre.

Sulla sommità della duna più alta sorge una chiesetta a pianta ottagonale dedicata all’evangelista: la leggenda locale vuole che San Marco fosse sbarcato proprio in questo luogo, per proseguire verso Aquileia venuto da Alessandria.

Per il ritorno faremo il percorso dell’andata a ritroso fino a raggiungere il parcheggio di Via Tullia.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER SOCI CAI: 10 euro (per i NON SOCI è necessario pagare anche la quota di assicurazione giornaliera di 15 euro)

E’ CONSIGLIATO CONOSCERE LA TECNICA IN OGGETTO, AVERE DIMESTICHEZZA CON L’UTILIZZO DEI BASTONCINI SPECIFICI E/O AVER GIA’ FREQUENTATO UN CORSO.

NUMERO MINIMO DI PARTECIPANTI 7

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 00431 364288
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Category : Nordic Walking


  • 0

CAI – FORTEZZA DI OSOPPO ANELLO DEL COLLE S. ROCCO – 05 NOVEMBRE 2022

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo:  – Nordic Walking
Capo escursione:

Salvemini Nicole

Del Bianco Sabrina

 
Contatti:

349 5012646

327 1443591

 
Grado di difficoltà: T Turistico
Tempi: 3:o0 ore circa
Dislivello: Salita 200 m Discesa: 200 m

Sviluppo: 9 km

Itinerario:

Escursione che parte dal Parco del Rivellino di Osoppo (187 m) con salita alla Fortezza di Osoppo (310 m) e dopo essere scesi per la Via dei Capitelli si conclude con un anello del Colle di S. Rocco fino al punto di partenza seguendo i segnavia Cai.

Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 020
Sentieri CAI: 720
Interesse:

Storico, paesaggistico, naturalistico

Equipaggiamento / attrezzatura E’ OBBLIGO DEI PARTECIPANTI RISPETTARE LE NOTE OPERATIVE.

Normale attrezzatura da nordic walking (bastoncini).

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 8:00. Partenza ore 8:15
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 14:00 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.
NOTE OPERATIVE PER I PARTECIPANTI

Viene raccomandato ai partecipanti di rispettare le norme di igiene, di distanziamento e quant’altro disposto dalle Autorità competenti in termini di misure anti-Covid, rispettando altresì scrupolosamente le indicazioni e le direttive impartite dai capi-escursione.

COME DI CONSUETO, PER PARTECIPARE ALL’ESCURSIONE E’ NECESSARIO PASSARE IN SEDE IL GIOVEDÌ PRIMA DELL’ESCURSIONE PER ISCRIVERSI O CONTATTARE PERSONALMENTE UNO DEI CAPI-ESCURSIONE

Relazione:

QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER SOCI CAI: 10 euro (per i NON SOCI è necessario pagare anche la quota di assicurazione giornaliera di 15 euro)

E’ CONSIGLIATO CONOSCERE LA TECNICA IN OGGETTO, AVERE DIMESTICHEZZA CON L’UTILIZZO DEI BASTONCINI SPECIFICI E/O AVER GIA’ FREQUENTATO UN CORSO.

NUMERO MINIMO DI PARTECIPANTI 7

Relazione:

Il percorso ha inizio attraversando il Parco del Rivellino di Osoppo (187 m) seguendo le puntuali indicazioni CAI sugli alberi (sentiero 720) fino alle pendici del colle di Osoppo. Qui, poco prima di incrociare la strada asfaltata, si imbocca la pista sterrata che si stacca a sinistra. Si sale con pendenza moderata fino a raggiungere il bivio con la mulattiera che utilizzeremo più tardi per la discesa. Per ora ci si tiene ancora a sinistra innestandosi sulla strada che sale dal paese verso l’ingresso principale del Forte di Osoppo.

Da qui in poi ha inizio una sequenza di mura, bastioni e costruzioni difensive che testimoniano la millenaria epopea del colle. Oltrepassata anche la seconda cinta muraria, si accede al piazzale superiore dove ci colpisce la vista della Chiesa di San Pietro con la moderna copertura.

Seguendo con attenzione le segnalazioni CAI, si compie un piccolo anello che ci porta a visitare le zone storicamente più interessanti. Si inizia a destra dove un’ incassata stradina ci porta a lambire la polveriera principale della fortezza. In breve si esce su un ripiano erboso dal quale si prosegue a destra verso il piazzale delle cupole. Il percorso prosegue in leggera discesa fino ad un belvedere sopra lo sperone roccioso che precipita a meridione. Prima di proseguire è possibile visitare i resti del vecchio castello di Savorgnan, percorrendo l’aereo camminamento e/o attraversando i corridoi.

Si scende poi in direzione di uno specchio d’acqua e tenendosi sulla destra della Casa del Comandante, il sentiero aggira la vetta del colle, dedicata a Napoleone, alla quale possiamo accedere con un sentierino a spirale (310 m).

Il panorama che si apre da qui abbraccia completamente l’arco montuoso che si estende a settentrione: dal Monte Prat al Brancot e dal Plauris alla piccola elevazione del Faeit.

Dal punto più elevato della nostra escursione possiamo ridiscendere al piazzale della Chiesa di San Giorgio e quindi al bivio con Via del Capitelli dove si imbocca una mulattiera lastricata e scivolosa che ci porta fino alla strada asfaltata che va seguita a destra. Dopo essere passati davanti alla Chiesa di Santa Maria ad Nives si prosegue per via Tagliamento fino ad un cancello che consente l’accesso al Parco della Colonia. Il segnavia ci porta a costeggiare il campo di calcio oltre il quale si svolta a sinistra verso un grande terrapieno erboso. Arrivati alla deviazione che porta alle pendici del Colle di San Rocco, noi abbandoniamo il sentiero Cai 720 e  proseguiamo diritti per strada di terra battuta fino al parcheggio dove ci si ricongiunge con il sentiero CAI 720 che scende da Chiesa di San Rocco.

Non rimane altro che seguire attentamente i segnavia che ci ricondurranno alle case di Osoppo e quindi al punto di partenza per strada asfaltata.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 00431 364288
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Category : Nordic Walking


  • 0

ANELLO SELLA DI SANTA AGNESE da Gemona del Friuli – 1 OTTOBRE 2022 – Nordic Walking

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo:  – Nordic Walking
Capo escursione:

Del Bianco Sabrina

Cargnelli Ciro

 
Contatti:

327 1443591

338 3821476

 
Grado di difficoltà: E Escursionistico
Tempi:

3:00 ore e mezza circa – 8 km

Dislivello: Salita 300 m Discesa: 300 m  
Itinerario:

Dal centro di Gemona parte una escursione ad anello che dal Borgo Beorcje sale a Sella di Santa Agnese dove si può ammirare l’omonima chiesetta per poi scendere verso la Fortezza alto Tagliamento e al laghetto Minisini.

Continuazione Corsi di Modern Nordic Walking – Accompagnati da Lucia Fiumano’ – Trainer MNW Certificato

Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 020
Sentieri CAI:

Sentiero Naturalistico  – 4S MSA

Interesse:

Geologico, paesaggistico, storico

Equipaggiamento / attrezzatura E’ OBBLIGO DEI PARTECIPANTI RISPETTARE LE NOTE OPERATIVE.

Normale attrezzatura da nordic walking (bastoncini)

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 8:30. Partenza ore 8:45
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 14:30 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.
NOTE OPERATIVE PER I PARTECIPANTI

Viene raccomandato ai partecipanti di rispettare le norme di igiene, di distanziamento e quant’altro disposto dalle Autorità competenti in termini di misure anti-Covid, rispettando altresì scrupolosamente le indicazioni e le direttive impartite dai capi-escursione.

COME DI CONSUETO, PER PARTECIPARE ALL’ESCURSIONE E’ NECESSARIO PASSARE IN SEDE IL GIOVEDÌ PRIMA DELL’ESCURSIONE PER ISCRIVERSI O CONTATTARE PERSONALMENTE UNO DEI CAPI-ESCURSIONE

Relazione:

QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER SOCI CAI: 10 EURO (per i NON soci è necessario pagare la quota di partecipazione giornaliera di 15 euro)

E’ CONSIGLIATO CONOSCERE LA TECNICA IN OGGETTO, AVERE DIMESTICHEZZA CON L’UTILIZZO DEI BASTONCINI SPECIFICI E/O AVER GIA’ FREQUENTATO UN CORSO

NUMERO MINIMO DI PARTECIPANTI 7 (sette)

Relazione: Viene riproposta una escursione fatta a dicembre dello scorso anno in versione autunnale per ammirare ed immergerci nei colori caldi dell’autunno.

La spettacolare Sella di Santa Agnese, il Monte Cumieli e il geosito del Laghetto Minisini, sono i punti di riferimento dell’itinerario situato al limite settentrionale dell’alta pianura friulana. Esteso fra il corso del Fiume Tagliamento e le prime elevazioni delle Prealpi Giulie, esso si svolge a nord dell’abitato di Gemona del Friuli, in una tipica morfologia glaciale e propone, in un unico facile percorso ad anello, una spettacolare varietà di ambienti, paesaggi e corsi d’acqua. Suggestive le tracce dell’antica storia del luogo, come l’antica chiesa e le vestigia del monastero, con le opere risalenti alla Prima guerra mondiale. L’elevato grado di biodiversità dell’area è espresso dalla presenza di due siti di interesse comunitario e dalla vicinanza del Parco naturale regionale delle Prealpi Giulie.

Dal parcheggio inizia la nostra escursione. Dopo neppure venti minuti di strada asfaltata inizia la strada forestale che con moderata ma costante pendenza ci porterà alla Sella di Santa Agnese in circa un’oretta.

Da qui si prosegue diritti verso l’altro versante della Sella che su sentiero inizialmente acciottolato e poi sterrato, con vista sul Tagliamento, con discesa dolce ma costante, ci riporta al punto di partenza. 

Come arrivare:

Prendere autostrada direzione Tarvisio e uscire a Osoppo. Da qui si prosegue in direzione Gemona sulla statale che si abbandonerà per raggiungere Largo Beorcje dove si parcheggerà l’auto.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 00431 364288
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :

Category : Nordic Walking


Calendario articoli pubblicati

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Le nostre immagini

Calendario eventi

Dicembre 2022
LMMGVSD
    1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
« Nov   Gen »

Informazioni contatto

0431 364288

info@caicervignano.it

Ogni giovedì dalle ore 21.00 alle 22:30

Via Garibaldi, 18 - 33052 CERVIGNANO DEL FRIULI (UD)