Monthly Archives: Giugno 2021

  • 0

Anello del Monte CORONA – 7 luglio 2021

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile  Ο – Escursionismo  – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

ZORAT   Marino

TUNIZ    Diego

 
Contatti:

333 8363005

347 9758157

 
Grado di difficoltà: E Escursionistico  
Tempi:

Tempo totale ore 5,00

Dislivello: Salita 700 m    
Itinerario:

A Pontebba si seguono le indicazioni per Passo Pramollo, Giunti al Passo si parcheggia.

Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 018
Sentieri CAI:

CAI 501, 504

Interesse:

Naturalistico,  paesaggistico e storico

Equipaggiamento / attrezzatura E’ OBBLIGO DEI PARTECIPANTI AVERE CON SE MASCHERINA E GEL DISINFETTANTE (dispositivi DPI).

Normale attrezzatura di escursionismo, bastoncini.

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7:00.

– Parcheggio Caramel a Palmanova ore 7,15

Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18
Mezzo: Auto propria

RISPETTANDO LE NORME NAZIONALI E REGIONALI.

Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.
NOTE OPERATIVE PER I PARTECIPANTI IN EMERGENZA COVID-19

I partecipanti si impegnano a rispettare le norme di igiene, di distanziamento e quant’altro inerente all’utilizzo dei dispositivi DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) secondo quanto disposto dalle Autorità competenti al fine di limitare la diffusione del contagio virale. I partecipanti si impegnano a rispettare scrupolosamente le indicazioni e le direttive impartite dai capi-escursione responsabili dell’attuazione delle misure anticovid durante l’escursione.

I partecipanti si impegnano a COMPILARE E SOTTOSCRIVERE IL MODULO DI DICHIARAZIONE E DI CONSEGNARLO AI CAPI-ESCURSIONE PRIMA DELL’INIZIO DELL’ESCURSIONE STESSA.

Chi intende aderire è consapevole che non potrà essere ammesso:

– se sprovvisto dei necessari DPI (mascherina e gel disinfettante) e di quant’altro indicato dai capi-escursione;

– se è soggetto a quarantena, se è a conoscenza di essere stato a contatto, negli ultimi 14 giorni, con persone positive o se non è in grado di certificare di avere una temperatura corporea inferiore a 37,5°C e assenza di sintomi simil influenzali ascrivibili al Covid-19.

Durante l’escursione i partecipanti si impegnano a rispettare scrupolosamente il distanziamento di 2 metri tra le persone.

Sono vietati scambi di attrezzature, oggetti, cibi, bevande o altro tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo familiare.

E’ responsabilità dei partecipanti non disperdere mascherine o quant’altro lungo il percorso al fine di evitare inquinamento a danno di tutti ma in specialmodo delle popolazioni montane.

IL NUMERO DI PARTECIPANTI E’ LIMITATO A 20 PERSONE PIU’ I CAPI-ESCURSIONE. PER PARTECIPARE ALL’ESCURSIONE E’ NECESSARIO ISCRIVERSI CONTATTANDO PERSONALMENTE UNO DEI CAPI-ESCURSIONE TELEFONICAMENTE

Relazione:

Da dietro l’albergo “Al Forcello” si imbocca la carrareccia diretta alla casera Auernig. Arrivati nei pressi della casera si abbandona la strada per seguire, a sinistra, il sentiero CAI 501 (sentiero Bepi Della Schiava) che si innalza lentamente nel rado bosco verso la sella che separa il monte Auernig dal monte Carnizza. Raggiunta la sella si piega a sinistra in direzione del monte Carnizza con un percorso inizialmente ripido per po adagiarsi su uno spallone erboso. Ripreso il filo di cresta lo si segue fedelmente raggiungendo un’anticima. Si scende, quindi, qualche metro continuando il percorso di cresta che si innalza nuovamente fino a raggiungere la cima del monte Carnizza (1950 m). Si scende per la cresta dal versante opposto, con andamento abbastanza ripido fino ad una piccola insellatura superata la quale il sentiero riprende a salire lungo un canalino friabile che si esaurisce a quota 1885 m. Da qui, la discesa lungo la cresta non presenta particolari difficoltà fino a pervenire a sella Carnizza (1675 m). Dalla sella si imbocca il sentiero con la segnaletica per il monte Corona, che si innalza tra i mughi, giungendo, a breve, ad un ripiano pascolivo. Dal pianoro si taglia il pendio soprastante per guadagnare l’ampio plateau somitale della cima del monte Corona (1832 m). Si scende, ora, in direzione sud, lungo una dorsale erbosa, su una traccia che si rende man mano più evidente dirigendosi verso il pascolo di casera For ben visibile dall’alto. Dalla casera si imbocca il sentiero che si dirige a ovest e che, poco dopo si immette sulla carrareccia che raggiunge casera Auernig (dove si chiude l’anello) e da qui il punto di partenza. 

2020 20-60

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :

Category : Gruppo Seniores


  • 0

Domenica 27 giugno 2021 – Anello del Monte Chiavals dalla val Alba (2098 m)

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile  – Escursionismo Ο – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

Renato TAVERNA

Luca DURI’

 
Contatti:

331 2095993

328 1027056

 
Grado di difficoltà: E Escursionistico  
Tempi:

complessive ore 6:00

Dislivello: Salita 1000 m Discesa: 1000 m  
Itinerario:

Escursione ad anello. Traccia: Park Vualt (1050 m) – Bivacco Bianchi (1712 m) – tratto di Alta via CAI Moggio – m.te Chiavals (2098 m) – segnavia CAI 425 (1752 m) – Bivacco Bianchi (1712 m) – Park Vualt.

Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 018
Sentieri CAI:

425-428-428a

Interesse:

Storico-Paesaggistico

Equipaggiamento / attrezzatura E’ OBBLIGO DEI PARTECIPANTI AVERE CON SE MASCHERINA E GEL DISINFETTANTE (dispositivi DPI),

oltre alla normale attrezzatura di escursionismo

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18. Partenza ore 7:00
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 16:00 circa
Mezzo:

Veicoli propri – trasporto persone in conformità alle disposizioni anti-Covid

Allegati: Termine ultimo per le iscrizioni: ore 12:00 del 26 giugno 2021.
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.
NOTE OPERATIVE PER I PARTECIPANTI IN EMERGENZA COVID-19

I partecipanti si impegnano a rispettare le norme di igiene, di distanziamento e quant’altro inerente all’utilizzo dei dispositivi DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) secondo quanto disposto dalle Autorità competenti al fine di limitare la diffusione del contagio virale. I partecipanti si impegnano a rispettare scrupolosamente le indicazioni e le direttive impartite dai capi-escursione responsabili dell’attuazione delle misure anticovid durante l’escursione.

I partecipanti si impegnano a COMPILARE E SOTTOSCRIVERE IL MODULO DI DICHIARAZIONE E DI CONSEGNARLO AI CAPI-ESCURSIONE PRIMA DELL’INIZIO DELL’ESCURSIONE STESSA.

Chi intende aderire è consapevole che non potrà essere ammesso:

– se sprovvisto dei necessari DPI (mascherina e gel disinfettante) e di quant’altro indicato dai capi-escursione;

– se è soggetto a quarantena, se è a conoscenza di essere stato a contatto, negli ultimi 14 giorni, con persone positive o se non è in grado di certificare di avere una temperatura corporea inferiore a 37,5°C e assenza di sintomi simil influenzali ascrivibili al Covid-19.

Durante l’escursione i partecipanti si impegnano a rispettare scrupolosamente il distanziamento di 2 metri tra le persone.

Sono vietati scambi di attrezzature, oggetti, cibi, bevande o altro tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo familiare.

E’ responsabilità dei partecipanti non disperdere mascherine o quant’altro lungo il percorso al fine di evitare inquinamento a danno di tutti ma in specialmodo delle popolazioni montane.

IL NUMERO DI PARTECIPANTI E’ LIMITATO A 20 PERSONE PIU’ I CAPI-ESCURSIONE. PER PARTECIPARE ALL’ESCURSIONE E’ NECESSARIO ISCRIVERSI CONTATTANDO PERSONALMENTE UNO DEI CAPI-ESCURSIONE TELEFONICAMENTE

Relazione:

Indicazioni stradali.

Avvicinamento

Usciti dall’autostrada a Gemona del Friuli si proseguirà lungo la “Pontebbana” sino a Carnia raggiungendo quindi Moggio Udinese. Si risalirà la val Aupa fin poco dopo il primo ponte dove si imboccherà a destra il bivio per Pradis. Si proseguirà infine  per Drentus e Virgulins facendo attenzione alla deviazione sulla destra per il rifugio Vualt  inoltrandosi fino al termine consentito alla circolazione dei veicoli dove si parcheggerà (1050 m).

Imboccato il segnavia CAI 428a si proseguirà all’interno di una bella faggeta caratterizzata dalla presenza di grossi macigni lasciando a destra la deviazione per forcella Vidus calandosi quindi sul greto principale, seguendo alcuni ometti e ritrovando la traccia sulla sua sinistra orografica. La si risalirà fino a circa 1200 m di quota immettendosi su un’ampia mulattiera proveniente da sinistra (segnavia CAI 428). Oltrepassato il greto del rio Pecol  si risalirà fino al dosso dove trova ubicazione il nuovo Bivacco Bianchi (1712 m). Da quest’ultimo si risalirà verso nord giungendo ad un bivio dove si seguiranno le segnalazioni dell’Alta via CAI Moggio che salgono direttamente lungo la linea di massima pendenza. Percorso un tratto di terreno friabile si raggiungerà il crinale sud del M. te  Chiavals percorrendo la cresta con particolare attenzione dove  questa si fa sottile ed esposta. Si raggiungerà quindi la base del cimotto terminale dove ci si sposterà sulla sinistra per riportarsi sul filo della dorsale ora più comoda ed agevole in prossimità della vetta del M.te Chiavals (2098 m). Dalla cima si proseguirà lungo l’A.V. CAI Moggio scendendo diagonalmente sotto la vetta lungo il versante ovest fino alla sommità di un inclinato pendio di zolle erbose miste a detriti. Il sentiero si riporta quindi verso il filo di un crinale calando ripidamente fino ad una selletta detritica che separa il corpo montuoso da uno sperone roccioso  immettendosi a sinistra sul segnavia CAI 425 che seguito in leggera discesa ci riporterà sulla conca ove è dislocato il Bivacco Bianchi dal quale si rientrerà al  Vualt lungo il medesimo itinerario di salita.                

Avvertenze.

Si rende noto che al momento la prevista escursione sulla Creta Grauzaria è sospesa in ragione dello stato dei luoghi valutato difficilmente praticabile con ricognizione dd.18.06.2021.

L’eventuale futuro svolgimento sarà comunque reso noto a mezzo sito istituzionale.

— Termine ultimo per le iscrizioni: ore 12:00 del 26 giugno 2021.

2020 20-60

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :


  • 0

RINVIO – FESTA IN MONTAGNA presso il rifugio AVERAU (2413 m)

Cara socia e caro socio,
Ti informiamo che, a causa delle restrizioni ancora vigenti relative al corona virus, l’escursione:
Domenica 20 giugno, FESTA IN MONTAGNA presso il rifugio AVERAU (2413 m)
è rinviata a data da destinarsi.
Ci auguriamo di poterla effettuare entro la stagione estiva.
Nel frattempo ti aspettiamo alle altre escursioni programmate per i prossimi mesi.
 
Un caro saluto,
Il Direttivo.

Calendario articoli pubblicati

Giugno: 2021
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Le nostre immagini

Calendario eventi

Novembre 2021
LMMGVSD
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30      
« Ott   Dic »

Informazioni contatto

0431 30283

info@caicervignano.it

Ogni giovedì dalle ore 21.00

Via Garibaldi, 18 - 33052 CERVIGNANO DEL FRIULI (UD)