Anello M.te Brusò da Selva Piana (749 m) a Guado Tarcenò (410 m) – Mercoledì 11 Oottobre 2023

Anello M.te Brusò da Selva Piana (749 m) a Guado Tarcenò (410 m) – Mercoledì 11 Oottobre 2023

Tags :

Category : Gruppo Seniores

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo:  – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

Renato TAVERNA

Marino ZORAT

Contatti:

331 2095993

380 2315521

Grado di difficoltà: E Escursionistico
Tempi:

Complessive ore 6:00 / 6:30

Dislivello:

Complessivo 750 m

Sviluppo di circa 16 km

Itinerario:

Traccia: Park Selva Piana (749 m) – Forchia Zuvial (896 m) – F.lla quota 1.120 m – Ruderi stalle Zomenzons (1.099 m) – F.lla Nagardaia (1.039 m) – Palcoda (628 m)- Bivio quota 543 m – Bivio forcella di Pala 663 m – Tamar (ricovero Varnerin 660 m) – Bivio GuadoTarcenò

Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 28
Sentieri CAI:

831 – 831a – 832 e sent. non ufficiale

Interesse:

Geologico – Paesaggistico

Equipaggiamento / attrezzatura E’ OBBLIGO DEI PARTECIPANTI RISPETTARE LE NOTE OPERATIVE.

Idoneo vestiario da escursione, bastoncini da trekking / ramponcini / ghette / spray antizecche

Pranzo: Al sacco; privilegiare cibi leggeri e/o facilmente assimilabili.
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 6:15. Partenza ore 6:30
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 17:30 18:00 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.
NOTE OPERATIVE PER I PARTECIPANTI

COME DI CONSUETO, PER PARTECIPARE ALL’ESCURSIONE E’ NECESSARIO PASSARE IN SEDE IL GIOVEDÌ PRIMA DELL’ESCURSIONE PER ISCRIVERSI O CONTATTARE PERSONALMENTE UNO DEI CAPI-ESCURSIONE

Relazione:

PREMESSA: Trattasi di escursione con percorso in ambiente prevalentemente boschivo con alcuni brevi tratti di ripidi pendii da affrontare con le opportune cautele ( eventualmente facilmente proteggibili ) adatta ad escursionisti con passo sicuro e buona autonomia di movimento in ambiente.

Indicazioni stradali di avvicinamento

Raggiunto l’abitato di Tramonti di Mezzo si seguiranno le indicazioni per Selva Piana e successivamente per il Canale di Cuna raggiungendo, lungo la stretta ed in alcuni tratti sconnessa rotabile, la località Selva Piana dove si potranno parcheggiare i veicoli (spiazzi per 5/6 autovetture).

L’escursione prenderà avvio lungo la forestale che in circa mezz’ora conduce al bivio di  Forca Zuvial (896 m) dove, sulla destra, stacca il sentiero CAI 831 che risale la faggeta ed aggira lo Zuc di Santins (1.309 m), lasciando sporadicamente intravvedere a nord la dorsale Cuesta Spioleit-m.te Sciara  e ad est la vallata del Canale di Cuna.

Raggiunge quindi abbastanza agevolmente un ghiaione e quindi, con pendenza più sostenuta, la stretta forcellina di quota 1.120 m (non segnalata in carta topografica) dov’è presente uno spiazzo per gli interventi del Servizio Antincendio e del Soccorso Alpino.

Prosegue quindi in discesa raggiungendo in pochi minuti i ruderi delle stalle Zomenzons e successivamente la forcella Nagardaia (1.039 m), un tempo importante snodo per la viabilità dei borghi.

Da qui si innesta sul sentiero CAI 831a  fino a raggiungere i resti del borgo di Pàlcoda (628 m) con la caratteristica chiesa di S. Giacomo ed il recente bivacco.

Prosegue ancora in discesa attraversando il Ru di Pàlcoda in presenza di un cavo metallico, fino a raggiungere il bivio a quota 543 m che a destra risale con discreta pendenza e per un buon tratto fino a forcella di Pala (663 m) dove, con svolta a sinistra si innesta un sentiero non ufficiale che prosegue in direzione Tamar dov’è ubicato  l’ormai noto bivacco Varnerin (660 m) dal quale, immettendosi sul sentiero CAI 832 , raggiunge il bivio del guado Tarcenò (410 m) nei cui pressi verrà predisposto un secondo veicolo per il rientro a Selva Piana.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 00431 364288
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it


Calendario articoli pubblicati

Ottobre 2023
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Calendario eventi

Giugno 2024
LMMGVSD
      1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
« Mag   Lug »

Informazioni contatto

0431 364288

info@caicervignano.it

Ogni giovedì dalle ore 21.00 alle 22:30

Via Garibaldi, 18 - 33052 CERVIGNANO DEL FRIULI (UD)