Author Archives: Michele Sattolo

  • 0
Val Filza

Domenica 10 febbraio 2019 – Anello della Val Filza (1322 m)

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile   – Escursionismo Ο – Escursionismo Seniores
Capo escursione: Braida Ottaviano Sattolo Michele  
Contatti: 333 5281532 340 7114846  
Grado di difficoltà: EAI Escursionismo in ambiente innevato
Tempi: 6 ore circa
Dislivello: Salita 550 m Discesa: 550 m  
Itinerario: Escursione ad anello da Camprosso (819 m) attraverso strada forestale e sentiero CAI 506, Piana del Gacceman (1286 m) rientro continuando il sentireo CAI 506 e strada forestale.
Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 019
Sentieri CAI: 506
Interesse: Paesaggio innevato
Equipaggiamento / attrezzatura Abbigliamento invernale, Scarponi da montagna, giacca a vento impermeabile, berretto, guanti, occhiali da sole, bastoncini da trekking, thermos con bevanda calda, ciaspe e ramponcini.
Pranzo: Al sacco, cibi leggeri e facilmente digeribili, panino, frutta secca, biscotti secchi, cioccolato, barrette, thermos con bevande calde
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7:00. Partenza ore 7:15
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 17:30 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

Escursione in Val Filza precedentemente programmata in data 3 febbraio 2019 e posticipata a causa delle avverse condizioni meteorologiche. 

Raggiunto in auto il paese di Camporosso in Valcanale, parcheggiamo le auto nei pressi della chiesa parrocchiale (905 m) e iniziamo l’escursione seguendo la strada asfaltata via Sorgenti che sale a nord fino al divieto d’accesso, poi percorriamo la strada forestale fino al bivio con il sentiero CAI 508, lasceremo questo sulla destra e proseguiremo per il sentiero CAI 506 che con tratti pianeggianti e lievi salite porta ad attraversare il greto del torrente Cella (1058 m). Giriamo a sinistra e con sentiero abbastanza sostenuto si risale il boscoso costone sbucando su una piana esbosa, oltrepassati i resti di un rudere ed una zona prativa (1315 m) si segue il sentiero e si arriva alla splendida piana di Gacceman (1322 m) dove approfitteremo per ristorarci ed osservare il bellissimo panorama sul Monte Cocco, Cima Bella e a sud sulle Alpi Giulie.

Val Filza
Per la discesa si riparte dalla piana prendendo la strada sulla sinistra e dopo un percorso misto tra carrareccia e bosco di faggio si arriva su un falsopiano dove incontriamo il bivio per la sella di Vuom (1162 m) che lasceremo sulla destra.proseguendo dritti per la strada con una serie di falsipiani e discese si arriva al torrente Vuom, una volta oltrepassato si arriva in breve alle prime case di Camporosso dove a quache centinaio di metri possiamo ammirare uno splendido faggio secolare per poi raggiungere le auto al parcheggio.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :


  • 0
Chiesetta Madonna della neve

Sella Bistrizza (1718 m) – 18 febbraio 2018

Per raggiungere la Sella Bistrizza, la partenza è dal parcheggio superiore località camoscio raggiunto da Ugovizza (1186 m) seguiamo la strada forestale che costeggia il rio Uqua e dopo alcuni ripidi tornanti giungiamo ad un ponticello di legno (1360 m) superato il quale continuiamo per un breve tratto lungo la strada fino ad incontrare un bivio e poco piu avanti raggiungiamo il rifugio Nordio-Deffar (1406 m). Qui abbandoniamo la strada e imbocchiamo il sentiero sulla destra (C.A.I. 403-507) che attraversa nuovamente il Rio Uqua e sale a tornanti all’interno di un fitto bosco di abete rosso e qualche larice. Man mano che saliamo il bosco si fa più rado fino a scomparire per lasciare il posto ad una grande radura situata sotto le pendici sud del Monte Osternig dove passa anche il confine di Stato. Da qui si intravedono le prime casette in legno e raggiungiamo Sella Bistrizza (1720 m).

Chiesetta madonna della Neve - Bistrizza
Costeggiando la linea di confine proseguiamo verso sud fino a raggiungere la bellissima Chiesetta della Madonna della Neve (1750 m) sorta in memoria di tre fratelli scomparsi durante la Seconda Guerra Mondiale, dal quale si può ammirare uno splendido panorama sui monti delle Alpi Giulie e della catena della Caravanche.
Orari permettendo, possiamo proseguire per il sentiero C.A.I. 403-507 e scendere a Sella Pleccia (1616 m) e perché no, se siete proprio in forma, possiamo raggiungere anche la malga Acomizza (1706 m).
Visto le abbondanti nevicate previste per questa settimana, si richiede la partecipazione solo di escursionisti esperti e allenati.
Dislivello: 800 m
Difficoltà: F-EAI
Altitudine min: 1186 m
Altitudine max: 1750 m
Distanza: 10 km
Tempo totale: ore 6.00 più le soste
Coordinatori: Braida Ottaviano 333 5281532 e Sattolo Michele 340 7114846
Partenza ore 6.45 dalla sede sociale

Tags :

Category : Gruppo Seniores


Calendario articoli pubblicati

Ottobre: 2019
L M M G V S D
« Set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Le nostre immagini