Archivio Categoria

  • 0

Domenica 12 gennaio 2020 – Malga Pieltinis

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile  – Escursionismo Ο – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

MORETTIN   Lucio

GREGORAT  Massimo

 
Contatti:

335 5371963

0432 997444

 
Grado di difficoltà: EAI Escursionismo in ambiente innevato
Tempi:

Tempo totale ore 5

Dislivello: Salita 700 m    
Itinerario:

Da Ampezzo si risale la strada che conduce a Sauris. Giunti a Sauris di Sotto si parcheggia nei pressi del prosciuttificio Wolf.

Cartografia: Tabacco 01
Sentieri CAI:

CAI 218 e sentiero locale 2a

Interesse:

Paesaggistico, naturalistico e etnico

Equipaggiamento / attrezzatura

Equipaggiamento da media montagna, bastoncini, ciaspe e ramponcini

Pranzo: al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7:00.
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

La conca di Sauris è un territorio dove il pascolo ancora oggi, nonostante l’abbandono, domina incontrastato e dove in pochi chilometri si trovano concentrate numerose malghe. La facilità d’accesso, la rete dei collegamenti e la ricchezza d’acqua rendono quest’area particolarmente vivace nel settore dell’alpeggio. Meta della nostra escursione odierna è la malga Pieltinis posta nella conca tra i monti Pieltinis e Torondon.

Lasciata l’auto nei pressi del prosciuttificio Wolf ci si incammina lungo la strada che sale verso nord con segnavia 2a. Al bivio posto a quota 1350 m (sopra l’arrivo superiore dell’impianto di risalita) si sale a sinistra fino a quota 1400 m dove si incontra l’inizio del sentiero CAI 218. Ci si dirige, quindi, su questo sentiero in direzione est (a destra) addentrandosi nel bosco di abeti e faggi fino al bivio che si incontra a quota 1673 m. Trascurato il sentiero che scende verso destra si continua a salire lungo il sentiero di sinistra che in breve raggiunge la poco marcata insellatura di quota 1732 m alla base del monte Rinderperk. Da qui si continua in campo aperto verso nord-ovest attraversando a mezza costa, tra gli arbusti, per un marcato solco che dolcemente attraverso i pascoli ci porterà alla casera Pieltinis.

Per il ritorno si ripercorre la stessa strada di salita fino al bivio di quota 1673 m dove si prende il sentiero che si stacca verso sinistra scendendo verso sud-est prima e verso sud-ovest poi, ci conduce al rifugio Eimblat de Ribn e da qui per la strada sterrata contrassegnata 2a fino ai stavoli Raitm chiudendo così l’anello e, per la strada percorsa in salita, si arriva fino alle auto.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :


  • 0

Monte ANGELO – Monte LAURA 1260 m – 15 dicembre 2019

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile   – Escursionismo Ο – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

AE Boemo Cristian

Sattolo Michele

 
Contatti:

348 7693599

340 7114846

 
Grado di difficoltà: E Escursionistico
Tempi:

2.30 salita + 2.00 discesa

Dislivello: Salita 810 m Discesa: 810 m  
Itinerario:

PRESENTAZIONE ESCURSIONE GIOVEDì 12 ORE 21.15. sede sociale.

Salita dal Pian dei Tass (480 m) in Val Pentina BARCIS percorrendo il sent. 978 di ns pertinenza fino a raggiungere il Ric. Bitter (1140 m) e da qui raggiungeremo l’aerea fino alla Cima del Monte Angelo. Percorso di ritorno per lo stesso sentiero. 

Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 012
Sentieri CAI:

978  995

Interesse:

paesaggistico

Equipaggiamento / attrezzatura

normale equipaggiamento da escursionismo.

Pranzo:

Al sacco e  Spuntino Natalizio finale

Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 6:30. Partenza ore 6:45. Altro da convenire telefonicamente.
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

Nell’ultima escursione sociale del 2019 percorreremo un sentiero, il 978, la cui manutenzione spetta alla nostra Sezione.  Con una piccola deviazione, raggiungeremo il punto più alto del lungo crestone che divide la Val Pentina dalla Val Prescudin. Un’occasione per molti di noi di scoprire luoghi nuovi, un po’ defilati rispetto la più nota Val Cellina o il vicino lago di Barcis. Usciti dall’ultima galleria, sulla sx si stacca una strada che porta sul lato Sud del lago omonimo, attraversa la diga e si prosegue per qualche Km, lasciando sulla sx la strada che sale al Piancavallo e sulla dx lo stretto ponticello che chiude il lago a ovest. Procederemo fino alla fine della vallata giungendo al Pian del Tass dove lasceremo i ns mezzi. Subito dietro l’agriturismo inizia il ns percorso, quasi sempre boscoso, con qualche tratto ripido, ma non esagerato al quale si alterna qualche balconata verso est, ma anche qualche serie di tornanti che riduce la pendenza del percorso. Passeremo una sorgente, e nella parte alta a 1139 m in mezzo alla faggeta troveremo il Ricovero Casera Bitter,un edificio molto ben curato dal Gruppo Montagna Fiume Veneto (h. 2:00). Proseguiremo, ma poco lontano, sempre in mezzo la faggeta, troveremo un bivio; lasceremo il s. 978 per prendere il s. 955 che ci condurrà sulla panoramica cresta del monte Angelo e monte Laura alla quota di 1260 m. Per il ritorno, ripercorreremo lo stesso itinerario. Una simpatica sorpresa aspetterà i partecipanti al ritorno giù in valle, salutandoci e augurandoci Buone feste Natalizie e un arrivederci alla prossima stagione.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :


  • 0

Domenica 13 ottobre 2019 – Due Pizzi (2046 m) e bivacco Bernardinis – Val Dogna

 

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile  – Escursionismo Ο – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

Stefano Viotto

   
Contatti:

340 6790 399

   
Grado di difficoltà: EEA Per escursionisti esperti, con attrezzatura
Tempi:

salita 3:30 ore – discesa 2:30 ore.

Dislivello: Salita 950 m Discesa: 950 m  
Itinerario:

Escursione dal Pian dei Spadovai in Val Dogna, al bivacco Bernardinis, fino alla cima Due Pizzi – Alpi Giulie – tra resti di fortificazioni, galleria di guerra e cengia artificiale

Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 019
Sentieri CAI: 648
Interesse:

Paesaggistico e storico:  prima linea della Grande Guerra.

Equipaggiamento / attrezzatura

imbrago, set di ferrata omologato, casco e lampada frontale.

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 6:30. Partenza ore 6:45
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 18:00 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

La salita alla cima DUE PIZZI (2046 m) dal Pian dei Spadovai in Val Dogna percorre un tratto del sentiero Battaglione Gemona, recentemente sistemato; si tratta della prima linea del fronte della Grande Guerra, dove l’Esercito Italiano  realizzò trincee, postazioni per mitragliatrici, una galleria attraverso la cima Vildiver ed una lunga cengia artificiale a mezza altezza sulla parete sud della cima ovest dei Due Pizzi .

PERCORSO

Usciti dall’autostrada a Carnia si procede lungo la strada statale fino al paese di Dogna, dal quale si risale la carrabile della Val Dogna fino a poco oltre il Pian dei Spadovai dove si parcheggia nei pressi di un ponticello (1268 m).

Il sentiero inizia rimontando subito con pendenza marcata un pendio scosceso per poi attraversare  un impluvio su terreno friabile e proseguire attraverso una macchia boscata di mughi e pini.

Superato un canalone si attraversa un bosco di faggi fino a all’incrocio con il segnavia CAI 649 (1749 m) dove si volge a sinistra.  Perdendo leggermente quota, si segue un traverso  sotto la parete, caratterizzato dalla presenza di fine detrito e da alcuni tratti attrezzati con cavo che agevolano il passaggio sui punti esposti.

Al termine del traverso riprende la salita con una lunga serie di tornanti fino a raggiungere la Forchia di Cjanalot (1830 m). Nei pressi della forcella si possono notare fortificazioni scavate nella roccia e i resti di un piccolo osservatorio affacciato sulla Valcanale. Dalla forcella si prosegue verso sinistra superando, con una serie di tornantini, uno spallone ricoperto di mughi. La successiva diagonale, su terreno più aperto, conduce in breve al ricovero Bernardinis (1907 m), ricavato dai resti di una vecchia costruzione di guerra.

Dal ricovero si risale il pendio soprastante attraverso il quale si accede alla cima Vildiver, cima orientale del Due Pizzi. Ritornati brevemente sui propri passi e indossato l’imbrago e il kit da ferrata, si prosegue contornando la cima fino a raggiungere il versante settentrionale del monte, dove si trovano alcune trincee e resti di ricoveri.

Qui si apre l’ingresso di una galleria (targa commemorativa) che trafora la montagna per circa sessanta metri sbucando su un breve tratto di sentiero in discesa in cui occorre prestare attenzione per i passaggi su roccia non protetti e per la presenza di detriti

Siamo in vista dell’esposta cengia attrezzata, realizzata dalle truppe italiane sul versante sud della parete che, con andamento molto esposto aggira la cima ovest fino a raggiungere il bivio con il sentiero che in breve sale in cima al Due Pizzi (2046 m).

Il ritorno avviene per il medesimo percorso di salita.

Iscrizioni: presso la sede CAI il giovedi dalle ore 21 – tel. 0431 30283

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :


Calendario articoli pubblicati

Gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Le nostre immagini