DOMENICA 23 ottobre 2016 – MONTE SERVA (2133 m)

  • 0
Monte Serva - Foto Boemo

DOMENICA 23 ottobre 2016 – MONTE SERVA (2133 m)

Il monte Serva è la montagna che chiude a nord est la Val Belluna e si trova all’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi.

Un tempo era un monte di fienagione (in basso) e di pascolo (in alto) quindi di stenti e di fatiche; oggi i prati non vengono più falciati ma un nutrito gregge di pecore ne percorre ancora i versanti durante la bella stagione. La ricchezza floristica del monte Serva era conosciuta già in tempi remoti, lo dimostra un erbario figurato del 1400 conservato al British Library di Londra. La cima è anche l’unica località del parco dove si può ammirare il geraneo argenteo, rara specie, antica, sopravvissuta alle glaciazioni e per cui oggi nella zona di cresta sommitale è interdetto il pascolo. Anche sotto il profilo faunistico l’ambiente presenta aspetti interessanti dovuti alla grande varietà di habitat che vanno dalle estese praterie a sud-est, ai versanti dirupati a nord. Basti pensare all’aquila reale che ogni giorno sorvola i pendii in cerca di qualche preda.

Parco delle Dolomiti Bellunesi, in collaborazione con la sezione di CODROIPO

Monte Serva - Foto BoemoAvvicinamento:
Dall’autostrada Vittorio Veneto – Belluno (A 27), imboccare l’uscita per Belluno. Seguire per Ponte nelle Alpi – Cavarzano – Sopracroda – seguire poi a destra per Col de Roanza – e proseguire poi fino al parcheggio in località Cargador. Attenzione all’ultimo kilometro, strada piuttosto stretta, e parcheggio non molto capiente.
Escursione:
Punto di partenza e arrivo della nostra gita e la località “Cargador”, (1017 m) ove l’asfalto finisce e la strada si fa sterrata. Prenderemo a destra, seguendo appunto la strada forestale per circa 400 m, per imboccare poi a sinistra il sentiero panoramico che per regolari tornanti serpeggia dentro il bosco fino a sbucare sulle balze erbose del Col Cavallin (1394 m). Attorniati ora da un panorama lunghissimo e sconfinato, proseguiamo verso la Malga Pian dei Fioc (1739 m), che probabilmente troveremo ancora monticata, anche se oramai siamo a fine ottobre. Dalla malga si inizia a risalire a tornanti su buon sentiero i pendii sommitali del monte e man mano il panorama si apre sempre più sulle montagne circostanti, prima fra tutte la Schiara ed il Pelf a ovest, così vicini che sembrano di poterli toccare. Raggiunta la vetta (2133 m) si domina tutta la val Belluna verso sud-ovest, verso nord-ovest gran parte delle Dolomiti Bellunesi. Verso nord il Cadore la valle del Piave, ed a est l’Alpago, il Cansiglio cioè tutta la catena del Cavallo e Col Nudo. A sud, oltre il Col Visentin ed il Cansiglio lo sguardo si spinge, con cielo terso, sino alla laguna veneta.
Si ridiscende alla casera per il medesimo percorso, proseguendo poi fino a quota 1490 m dove prenderemo a destra seguendo il vecchio sentiero 517 via normale (attenzione bivio non segnalato). Ci immergeremo quindi nel bosco e scenderemo a ripide svolte riguadagnando il parcheggio al “Cargador“.
Per chi non se la sentisse di affrontare tutto tutto il percorso, c’è la possibilità di fermarsi in malga ed attendere il ritorno del resto del gruppo, risparmiando così gli ultimi 400 m di dislivello.

DATI E INFORMAZIONI GENERALI
DISLIVELLO: 1070 m circa – 9,250 km – salita ore 3:00 – discesa ore 2:15 – circa
DIFFICOLTÀ: E
EQUIPAGGIAMENTO: Normale da montagna adatto alla stagione, consigliati i bastoncini.
ORARI: Partenza da parcheggio sede CAI Cervignano alle 6.30 e da quella di Codroipo alle ore 07:30;
MEZZI DI TRASPORTO: Mezzi propri (eventuali spese vanno concordate con il proprietario del mezzo);
CARTOGRAFIA: Carta Tabacco, 024 Prealpi e Dolomiti Bellunesi
INFORMAZIONI: giovedì prima dell’escursione presentazione dell’escursione in sede Cai
ISCRIZIONI: segreteria durante gli orari d’apertura sede giovedì prima dell’escursione.

I responsabili dell’escursione ASE Boemo Cristian (348 7693599), Braida Ottaviano (333 5281532) si riservano la facoltà di apportare variazioni al programma qualora le condizioni della montagna o meteorologiche lo richiedessero.

Tags :

Categoria : Le nostre escursioni


Lascia un commento

Calendario articoli pubblicati

ottobre: 2016
L M M G V S D
« Set   Nov »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Le nostre immagini