Giovedì 12 gennaio ospite il CAI di Calalzo per l’escursione nelle Marmarole

  • 0
Antelao

Giovedì 12 gennaio ospite il CAI di Calalzo per l’escursione nelle Marmarole

Sabato 28 e domenica 29 gennaio 2017 – Weekend sulla neve sotto le Marmarole

Giovedì 12 gennaio alle ore 21 presso la sede il Presidente della sezione CAI di Calalzo illustrerà l’escursione e verranno raccolte le iscrizioni.
L’uscita viene proposta in collaborazione con la sezione CAI di Calalzo di Cadore e si sviluppa nelle Marmarole Centrali ed Orientali, nel tratto compreso tra la Val D’Oten ed il Pian dei Buoi, con sosta per il pernottamento al Rifugio Chiggiato.
Raggiunto, nella giornata di sabato, Calalzo di Cadore, si lasciano le auto in prossimità della chiesetta dedicata alla Madonna di Caravaggio (1040 m). Da qui si sale per il sentiero 258 che costeggia sulla destra orografica il Torrente Molinà fino alla località Biguzzere. Prendendo quota e volgendo verso ovest, sarà possibile vedere in lontanaza gli Spalti di Toro, fino ad essere attratti dalla sagoma maestosa dell’Antelao, “Re delle Dolomiti” (3264 m). Giunti alla Capanna degli Alpini (1395 m) si potrà fare una deviazione per ammirare l’imponente cascata ghiacciata delle Pile. Si rientra per lo stesso percorso fino ad intercettare il sentiero 260 per poi salire nel bosco fino a giungere ad un belvedere (1500 m) con vedute sulle Marmarole Centrali; si prosegue quindi fino al Rifugio Chiggiato (1911 m).

Duranno Foto Cristian Boemo

Duranno – Foto Cristian Boemo

Notevole il panorama circolare con vista sulle Creste di Confine, Peralba, Rinaldo, Tudaio, Cridola, Monfalconi, Duranno e Antelao.
Il giorno successivo un lungo percorso a saliscendi condurrà il gruppo verso la propaggine orientale delle Marmarole; superata la Casera d’Aieròn, si giungerà al Rifugio Baiòn (1828 m chiuso). Dopo breve pausa per rifocillarsi si prosegue lungo il sentiero 264 che conduce a Forcella Bassa. Preso il sentiero 248 si giunge alla località La Stua (tratto del percorso della Ciaspolata delle Marmarole) da cui scendendo lungo la Val Vedessana si arriva al punto di partenza chiudendo l’anello.
Escursione invernale con ciaspe lunga ed impegnativa, sia per dislivello che sviluppo.
L’itinerario potrà subire modifiche a seguito delle condizioni meteo e della neve.
Difficoltà: F – EAI
Sabato: dislivello in salita 1050 m – discesa irrilevante – tempi: 4/5 ore
Domenica: dislivello in salita 100 m – discesa 1100 m – tempi: 4/5 ore
Coordinatori: AAG Eugenio Pontel 340 5041285 – Ivano Roppa 347 4049868

Tags :

Categoria : Le nostre escursioni


Lascia un commento

Calendario articoli pubblicati

gennaio: 2017
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Le nostre immagini