Anello del Monte Celant (1089 m) – 4 aprile 2018

  • 0

Anello del Monte Celant (1089 m) – 4 aprile 2018

Stampa e porta con te
Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile  Ο – Escursionismo  – Escursionismo Seniores
Capo escursione: Bertoldi Aldo Sverzut Livio  
Contatti: 320 8324936 328 3617576  
Grado di difficoltà: E Escursionistico  
Tempi: 6.00 ore circa (soste escluse)
Dislivello: 800 m    
Itinerario: L’anello del Monte Celant inizia dalla statale n. 464 che unisce Spilimbergo a Maniago, giunti all’altezza di Sequals, si imbocca la statale n. 552 che risale la val Tramontina. La si segue fino a superare il lago di Redona poco dopo il quale, sulla destra, si trova la deviazione che porta a Tridis.
Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 28
Sentieri CAI:  832 – 831A
Interesse: Paesaggistico
Equipaggiamento / attrezzatura  
Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7. Palmanova parcheggio Camel ore 7,15
Luogo e ora di arrivo:  
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

Da Tridis si prende il sentiero CAI 832 che, in breve, entra in una rada pineta ove il sentiero procede in falsopiano. Si prosegue lungo il sentiero attraversando un primo rio e, poco dopo, un secondo fino a raggiungere una spalla da dove si intravedono da lontano le case di borgo Zanon. Da qui il sentiero perde quota per passare ai piedi di una grande parete rocciosa e, dopo una serie di saliscendi, attraversa un grande macereto e, quindi, riprende quota trasformandosi in una mulattiera lastricata che raggiunge il borgo Zanon. Si segue, quindi, la strada asfaltata per pochi metri fino ad incontrare a sinistra il sentiero con indicazione “Monte Celant”. Il sentiero sale nella boscaglia iniziando la faticosa salita del monte prima sulla linea di massima pendenza e poi, con qualche piccola svolta, fino ad arrivare ad un lungo tratto diagonale che permette di rifiatare. Con la ricomparsa delle roccette la salita riprende decisa fino ad uscire sulla linea di cresta ove un segnavia indica verso destra la prosecuzione della salita sul Monte Celant. Ora la pendenza è più attenuata ed in breve si esaurisce sulla cima del Monte Celant (1093 m). Si prosegue, quindi, nella direzione opposta lungo la cresta fino a raggiungere una forestale che si segue lungamente. Lasciato a sinistra il bivio per Plendoria si prosegue raggiungendo l’ampia radura di Tamar ove sorge anche il bivacco Varnerin. Il sentiero, quindi, aggira l’abitato per poi piegare a sinistra iniziando la discesa nella valle del torrente Tarcenò raggiunto il quale si incontra la rotabile che arriva da Tramonti di Sotto. La si segue fino alla fattoria Comesta superata la quale si imbocca, a sinistra, una mulattiera che ci riconduce sul bordo del Tarcenò che si segue fino ad una briglia la quale ci permette di attraversarlo. Da qui la mulattiera ci conduce, attraverso belle radure prative, a Tridis chiudendo l’anello.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :

Category : Gruppo Seniores


Lascia un commento