Author Archives: Livio Sverzut

  • 0

CONCA DI PRICOT – Mercoledì 13 febbraio 2019

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile  Ο – Escursionismo  – Escursionismo Seniores
Capo escursione: SVERZUT Livio FABRIS Gabriella  
Contatti: 328 3617576 338 3860656  
Grado di difficoltà: EAI Escursionismo in ambiente innevato
Tempi: Tempo totale ore 3,30
Dislivello: 500 m    
Itinerario: Da Pontebba si imbocca la strada che conduce a Studena Bassa. Giunti alla piccola località si prosegue fino alla fine dell’abitato dove si incontra, sulla destra, il ponticello sul torrente Pontebbana ove inizia il percorso dell’escursione.
Cartografia: Tabacco 018
Sentieri CAI: CAI 432
Interesse: Paesaggistico
Equipaggiamento / attrezzatura Bastoncini, ciaspole e ramponcini
Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7:10. Palmanova parcheggio Caramel ore 7,30.
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

Dopo aver attraversato il torrente Pontebbana si inizia subito a salire con una serie di tornantini ravvicinati lungo un costone boscato. Si procede all’interno di un rado bosco di abete rosso e pino silvestre dal quale spesso si apre la visuale sul solco della val Pontebbana e sulla lontana insellatura di forca Pradulina. In corrispondenza di un crocefisso con panca la strada si appiana fino ad arrivare ad una passerella in legno sul rio Pricot nel punto in cui questo forma una piccola vasca. Dopo averlo attraversato, la pista riprende a salire con un paio di ripide rampe poi, a quota 918, passa accanto ad un piccolo fienile situato al limitare di un bel pendio erboso. Si riprende a salire, quindi, in modo costante a piccoli tornanti mantenendosi sulla destra orografica del torrente mentre il bosco intorno, con l’avanzare della quota, si trasforma progressivamente in faggeta. Giunti ad un evidente bivio, poco prima della conca, si prosegue diritti arrivando in breve a costeggiare il rio Pricot su terreno quasi pianeggiante ed in bella vista sul versante meridionale del monte Malvuerich. Lasciate a destra le deviazioni (segnavia CAI n. 433a) per le baite di Panegouz, si compie una decisa ansa a sinistra portandosi verso le prime abitazioni della grande conca di Pricot (1140 m). Dopo poco si abbandona la prosecuzione del segnavia CAI n. 432 che risale ancora lungamente fino alla forcje dai Claps e ci si porta a sinistra verso la zona più aperta. Si prosegue quindi lungo la carareccia fino a raggiungere il bivio incontrato in salita e da qui si segue in discesa la via di salita.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :

Category : Gruppo Seniores


  • 0

Mercoledì 21 novembre 2018 – Anello Zolla – Sesana – Zolla

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile  Ο – Escursionismo  – Escursionismo Seniores
Capo escursione: SVERZUT Livio TOLLOI Lucio  
Contatti: 328 3617576 335 1341217  
Grado di difficoltà: E Escursionistico
Tempi: Anello ore 5
Dislivello: Salita 300 m    
Itinerario: Dall’autostrada carsica si esce in direzione Prosecco per raggiungere Opicina e da qui la località Col parcheggiando a Poklon. L’itinerario si svolge fino al monte Orsario in territorio italiano, poi in territorio sloveno. Il percorso si snoda in territorio carsico, lungo piste e sentieri solo in parte segnati.
Cartografia: Tabacco 47
Sentieri CAI: CAI 3 e 43
Interesse: Paesaggistico
Equipaggiamento / attrezzatura  
Pranzo: IN AGRITURISMO
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7:00. Palmanova parcheggio Caramel ore 7:15
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 17:30 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

Il punto di partenza è in località Poklon, che fa parte dell’abitato di Zolla. Il suo nome sembra risalire al verbo “pokloniti se” cioè inchinarsi, infatti una leggenda racconta che i contadini che si recavano a Trieste per portarvi i loro prodotti giunti in quella località vedevano in lontananza il santuario di Tabor e in segno di devozione si toglievano il cappello e si inchinavano. Dalla località di Poklon si imbocca il sentiero CAI 3 in direzione del monte Orsario e lo si percorre fino alla sella ove si abbandona il sentiero 3 per seguire il sentiero 43 che ci conduce in cima (472 m). Sul versante opposto, in territorio sloveno, si scende lungo un sentiero piuttosto ripido fino ad incontrare una carrareccia. La si segue a destra lungo la linea di confine sbucando su una strada asfaltata che, seguendola verso sinistra, ci conduce nei pressi di Sesana. Giunti ad uno stop si segue, sul lato opposto, una strada sterrata in salita. Dopo circa 10 minuti, quando la strada inizia a scendere, si imbocca a sinistra un sentierino che conduce alla cima del monte Lenivec (464 m). Tornati sui propri passi si riprende la strada sterrata verso sinistra che in poco tempo ci fa giungere ad un bivio dove, a sinistra, si imbocca il sentiero Kosovel, dedicato al poeta sloveno Srečko Kosovel, che si segue fino ad un trivio dove si svolta a destra in discesa per giungere, in breve, al paese di Šmarje pri Sešani. Dal centro del paese si seguono i segnavia su un percorso dapprima in leggera discesa poi in salita fino ad un bivio con indicazione per la grotta Pustov Hram. Qui si abbandona la Kosovelova Pot girando a sinistra lungo il Sentiero Geologico Sloveno fino nei pressi di una strada asfaltata. Prima di raggiungerla si prende a destra la sterrata, sbarrata da un tronco, che in leggera salita conduce al paesino di Vrhovlje. Si attraversa l’abitato su una stretta strada asfaltata secondaria fino a giungere alla strada principale che la si attraversa imboccando così la sterrata denominata “Via della pietra e dello scalpello” che ci porta al confine e poi al punto di partenza.

AL TERMINE DELL’ESCURSIONE CI ASPETTA UN PRANZO IN AGRITURISMO A BASE DI JOTA E AFFETTATI VARI ACCOMPAGNATI DA UN BUON TERAN. VISTA LA NECESSITA’ DI CONFERMARE IN TEMPO IL PRANZO SI PREGA DI PRENOTARSI ENTRO LUNEDI’ 19/11

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :

Category : Gruppo Seniores


  • 0

Domenica 18 novembre 2018 – Anello di Uerpa

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile – Escursionismo Ο – Escursionismo Seniores
Capo escursione: Olivo Aulo Fregonese Graziano  
Contatti: 335 7280035 346 6853375  
Grado di difficoltà: E Escursionistico
Tempi: Anello ore 5
Dislivello: 625 m lunghezza 11 km  
Itinerario: Si risale la strada che da Tolmezzo conduce a Fusea e poi a Buttea e da qui si raggiunge la località Case Uerpa
Cartografia: Tabacco 13
Sentieri CAI:  
Interesse: Paesaggistico
Equipaggiamento / attrezzatura  
Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7:15
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 17,30 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

L’altopiano di Lauco si eleva tra la Valle del But e la Val Degano ed è formato da cime e crinali ricoperti da pascoli e praterie. Il ciglio meridionale dell’altopiano piomba roccioso e verticale in un unico salto fino a livello della Val Tagliamento. L’escursione odierna, in questo territorio, parte da Uerpa dirigendosi, lungo la strada, verso est per giungere, subito dopo, a case Vas. Da qui si segue la pista forestale iniziando a risalire piacevolmente in un bel bosco di faggio che contorna tutto il versante est del monte Vas. Poco prima di raggiungere forcella di Corce si incontra un bivio da cui si diparte, sulla destra, la strada che conduce a Malga Corce. Si prosegue, quindi, verso sinistra per giungere, dopo pochi metri, alla forcella di Corce che divide il monte Vas dal monte Dauda. Da qui si segue, verso sinistra, la traccia di sentiero che sale lungo la linea di cresta verso la vetta del monte Vas (1403 m). Ritornati alla forcella di Corce si prosegue a sinistra così come si mantiene la sinistra anche al successivo bivio che si incontra subito dopo. Superate le case di Dolaces si rientra nel bosco fino a giungere al bivio per Runchia. Si continua a sinistra risalendo il breve tratto necessario ad arginare un esteso movimento franoso oltre il quale la pista inizia a scendere uscendo dal bosco. Raggiunte le case di Pesmulet si percorre la strada asfaltata che, in breve, raggiunge Uerpa completando così l’anello.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :


Calendario articoli pubblicati

Febbraio: 2019
L M M G V S D
« Gen    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728  

Le nostre immagini