CASERA FLEONS DI SOTTO (1576 m) – PIERABECH (1100 m) Mercoledì 10 gennaio 2024

CASERA FLEONS DI SOTTO (1576 m) – PIERABECH (1100 m) Mercoledì 10 gennaio 2024

Category : Gruppo Seniores

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo:  – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

Cretì Francesco

Gonella Giuseppe

Contatti:

347 3444473

340 5566052

Grado di difficoltà:

F-EAI

Escursionismo in ambiente innevato

Tempi:

Salita ore 2:30 – Discesa ore 1:30

Dislivello:

470 m

Itinerario:

Pierabech park (1.100 m) – Bivio con sentiero per Casere Bordaglia (1.124 m) – Bivio con sentiero per Casere Sissanis (1.360 m) – Casera Fleons di Sotto (1.576 m)

Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 01
Sentieri CAI:

140/162 (Sentiero della Fede)

Interesse:

paesaggistico

Equipaggiamento / attrezzatura E’ OBBLIGO DEI PARTECIPANTI RISPETTARE LE NOTE OPERATIVE.

Ghette – bastoncini – ciaspole – ramponcini – A.R.T.V.A. – pala e sonda

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7:00.

Palmanova park Briko (lato opposto Caramel) – ore 7:15

Luogo e ora di arrivo:

Palmanova park Briko ore 16:45 Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 17:00

Mezzo: Auto propria
Allegati:
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.
NOTE OPERATIVE PER I PARTECIPANTI

COME DI CONSUETO, PER PARTECIPARE ALL’ESCURSIONE E’ NECESSARIO PASSARE IN SEDE IL GIOVEDÌ PRIMA DELL’ESCURSIONE PER ISCRIVERSI O CONTATTARE PERSONALMENTE UNO DEI CAPI-ESCURSIONE

NOTA: La sezione mette a disposizione n. 16 Kit A.R.T.V.A. – pala – sonda

Relazione:

Dal parcheggio di Pierabech (1.076 m), si prende la carrareccia che passa accanto alle cave di marmo, quest’ ultimo reso famoso perché utilizzato nella costruzione dell’Empire State Building, fino ad incontrare il primo bivio per le Casere Bordaglia (1.124 m). Noi proseguiremo a sinistra (indicazione Stretta di Fleons) per pista denominata “Sentiero della Fede”, contrassegnata come sentiero CAI n. 140 inoltrandoci nel bosco.

Si sale in maniera costante ma non eccessiva ammirando di tanto in tanto interessanti scorci sui rii Cercenut e Navastolt fino ad una svolta secca dove la carrareccia, attrezzata da recinti in legno sul rio Fleons, ci porterà presso la propria sorgente a quota 1.407 m e alla Madonnina votiva posta poco più sopra. Dall’altro lato del rio, invece, si può scorgere le bocche di fuoco di un bunker risalente alla Grande Guerra. Proseguiamo per sentiero fino ad incontrare un secondo bivio che porta alle Casere Sissanis (1.360 m) ma noi, tenendo la sinistra, proseguiremo fino ad attraversare, dopo circa un chilometro, il rio Fleons e ad incontrare, subito dopo, un grosso macigno che ci obbligherà a svoltare decisamente verso destra. Da qui la salita si fa più decisa e, dopo un tornante, ci troveremo in un’ ampia radura da dove, guardando verso nord-ovest, si riuscirà a scorgere il tetto della Casera Fleons di Sotto, la nostra meta, che raggiungeremo dopo un ultimo sforzo. Dopo la visita alla caratteristica struttura posta a 1.576 m di altitudine e dopo la meritata sosta pranzo, si rientrerà al parcheggio di Pierabech seguendo lo stesso itinerario d’andata.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 00431 364288
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it


GRAN PILASTRO (Hochfeiler) 3.510 m – Alpi Aurine – 30 giugno – 1° luglio 2023 – Alpinismo Alta Quota

Tags :

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo:  – Quota 2000
Capo escursione:

Ivano Roppa

Contatti:

347 4049868

Grado di difficoltà: F+ Alpinismo facile
Tempi:

1° giorno: salita: 3:20 ore – 2° giorno: salita 2:30 ore, discesa: 5:00 ore circa

Dislivello:

Salita 1° g: 1.000 m; 2° g: 800 m

Discesa 2° g: 1.800 m. Sviluppo totale 18 km.

Itinerario:

Dalla Val di Vizze si sale al Rifugio Gran Pilastro (2.710 m) attraversando boschi e prati montani; si prosegue poi, il giorno successivo, rimontando il costone sopra il Rifugio per arrivare infine sulla la esile cresta finale che porta in vetta (3.510 m).

Cartografia:

Tabacco 1:25000 foglio 037

Sentieri CAI:

Segnavia 1 e 1A

Interesse:

Alpinistico, paesaggistico

Equipaggiamento / attrezzatura E’ OBBLIGO DEI PARTECIPANTI RISPETTARE LE NOTE OPERATIVE.

Abbigliamento da alta montagna. Attrezzatura: piccozza, ramponi con anti zoccolo, imbragatura, casco, 2 moschettoni ghiera, cordino da ghiacciaio, occhiali da sole, crema solare, saccolenzuolo per pernotto in rifugio (ciabatte disponibili in rifugio).

Pranzo:

Mezza pensione al Rifugio. Venerdì e sabato pranzo al sacco.

Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 4:50. Partenza ore 5:00
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 22:30 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.
NOTE OPERATIVE PER I PARTECIPANTI

COME DI CONSUETO, PER PARTECIPARE ALL’ESCURSIONE E’ NECESSARIO PASSARE IN SEDE IL GIOVEDÌ PRIMA DELL’ESCURSIONE PER ISCRIVERSI O CONTATTARE PERSONALMENTE UNO DEI CAPI-ESCURSIONE

Relazione:

  • POSTI LIMITATI PER QUESTA ESCURSIONE.
  • QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 10 EURO A PERSONA.

Il Gran Pilastro, alto 3.509 m, è la montagna più alta delle Alpi dello Zillertal e fu scalato per la prima volta il 24 luglio 1865 dal rinomato alpinista viennese Paul Grohmann con le guide alpine Georg Samer di Ginzling e Josef Fuchs originari dalla Val di Vizze . La vista che si apre su questa imponente vetta di tremila e cinquecento metri, circondata da ghiacciai bianchissimi, è spettacolare!

1° GIORNO:

L’escursione sul Gran Pilastro per la via normale inizia nel terzo tornante della vecchia strada sterrata del Passo di Vizze, che si dirama dietro la frazione di Stein alla fine della Val di Vizze (1.710 m).

Qui si segue il sentiero n. 1, che attraversa dapprima l’impetuoso rio di Sopramonte e poi sale verso il Rifugio Gran Pilastro (2.710 m) attraverso boschi e prati montani ricoperti di pietre sparse.

Dopo circa due ore di salita per lo più regolare, si raggiunge un bivio dove si continua a destra sul sentiero 1, superando un breve e facile tratto attrezzato. Circa 3:00 ore dal parcheggio.

2° GIORNO

Si intraprende la salita dal sentiero che passa alle spalle del rifugio tagliando diagonalmente il pendio, verso sinistra. Raggiungiamo un tratto di roccette esposte (funi metalliche fisse) in un punto caratterizzato dalla presenza di numerose stelle alpine (vietato raccoglierle). Scavalcata la paretina, si raggiunge l’ampia spalla soprastante; la rimontiamo lungamente verso destra, con facili roccette, mantenendoci lungo l’orlo del burrone che precipita in direzione del rifugio e della Vedretta del Gran Pilastro. La faticosa e lunga salita è normalmente sgombra dalla neve nella seconda parte dell’estate. La salita segue la cresta sud-occidentale del Gran Pilastro caratterizzata da blocchi e lastre di roccia. È leggermente esposta, ma in piena estate è per lo più priva di neve. Se c’è ancora neve o ghiaccio, in quest’ultima sezione sono necessari ramponi e piccozza per salire in sicurezza. Circa 2 ore e mezza dal Rifugio.

Sulla cima del Gran Pilastro accanto alla croce di legno, a 3.510 m di altitudine, si apre una vista quasi infinita: mentre la Valle dello Zillertal con il bacino idrico Schlegeisspeicher sta letteralmente ai nostri piedi, nelle giornate limpide lo sguardo spazia sulle vicine cime di tremila metri: dalla vicina Weißkarferner (Vedretta di Quaira Bianca), verso occidente le Stubaier Alpen, poco più a sud, già in territorio italiano, i monti di Fundres (Pfunderer Berge) con il Picco della Croce (Wilde Kreuzspitze). In territorio austriaco, verso nordovest, i massicci dello Schrammacher, dell’Olperer e il Fußstein. A oriente si nota il crinale delle Alpi Aurine con, in primo piano, le cime del Mesule (Großer Möseler) e della Punta Bianca (Hoher Weißzint).

Il pilastro di confine accanto alla croce di vetta che attraversa il Gran Pilastro, segna il confine tra Italia e Austria.

La discesa dal Gran Pilastro avviene lungo la via di andata.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 00431 364288
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it


CAI in Austria – Mercoledì 8 febbraio 2023 “Monte DOBRATSCH” da Rostratte (A)

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo:  – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

Gaspardis Andrea

Cretì Francesco

 
Contatti:

335 8387161

347 3444473

 
Grado di difficoltà: F-EAI AlpinismoFacile – Escursionismo in ambiente innevato
Tempi: Salita 2:30 ore – discesa 1:30 ore circa
Dislivello: 450 m    
Itinerario:

Rostratten park (1733 m) – Antenna TV e Rif. Ludwig Walter Haus (2140 m) – cima monte Dobratsch (2167 m) – cima monte Zwolfernock (2049 m) – Rostratten park (1733 m)

Cartografia:

Carta Topografica Naturarena Karnten Gailtail WK 223

Sentieri CAI:

pista e sentiero locale

Interesse: Storico – paesaggistico
Equipaggiamento / attrezzatura E’ OBBLIGO DEI PARTECIPANTI RISPETTARE LE NOTE OPERATIVE.

Idoneo vestiario da escursione in ambiente innevato – bastoncini – ghette – ramponcini – ciaspole – occhiali da sole – Kit ARTVA – Pala – Sonda

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7:00, ore 7:15 Palmanova parcheggio Brikos (lato opposto Caramel)
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 17:30 Palmanova parcheggio Brikos (lato opposto Caramel) e Cervignano del Friuli via Garibaldi, 18, ore 17:45 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.
NOTE OPERATIVE PER I PARTECIPANTI

Viene raccomandato ai partecipanti di rispettare le norme di igiene, di distanziamento e quant’altro disposto dalle Autorità competenti in termini di misure anti-Covid, rispettando altresì scrupolosamente le indicazioni e le direttive impartite dai capi-escursione.

COME DI CONSUETO, PER PARTECIPARE ALL’ESCURSIONE E’ NECESSARIO PASSARE IN SEDE IL GIOVEDÌ PRIMA DELL’ESCURSIONE PER ISCRIVERSI O CONTATTARE PERSONALMENTE UNO DEI CAPI-ESCURSIONE

Note:

Trattasi di escursione in ambiente innevato classificata facile (F-EAI), adatta ad escursionisti attrezzati (ciaspole e ramponcini) e con buona capacità di movimento in tale ambiente.
Vista la limitata disponibilità di strumentazione Artva-Pala-Sonda, si limita il numero di partecipanti a 14 (quattordici) più 2 (due) capiescursione, variabile in caso di soci dotati di propria strumentazione.

Relazione:

Raggiunto in auto il confine italo-austriaco di Coccau, si prosegue verso la città di Villacco e, da qui, si percorre in salita la Villacher Alpen Strassen fino al parcheggio (a pagamento) di Rostratten a quota 1732 m.

Si sale lungo una pista ben battuta, solo all’ inizio un pò ripida, ma accompagnati da una superba vista a 360°. Si oltrepassa tutto il pianoro da est fino a ovest raggiungendo, in breve, l’ enorme antenna televisiva con attiguo il rifugio Luidwig Walter Haus a quota 2140 m. Abbandonata la pista, in pochi minuti, si raggiunge la vetta del monte Dobratsch 2167 m e si visitano, facendo attenzione, le due chiesette votive: quella “slovena” denominata Windische Kirche e quella “tedesca” denominata Deutsche Kapelle Kirche.

Si scende per pista d’ andata fino ad un bivio che, seguito a destra, ci permetterà di raggiungere la cima del monte Zwolfgernock a quota 2049 m posto in una posizione dominante sul pianoro.

 

Da qui discesi e ripresa la pista, si rientrerà al parcheggio di Rostratten.

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 00431 364288
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 


Calendario articoli pubblicati

Aprile 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Calendario eventi

Aprile 2024
LMMGVSD
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30      
« Mar   Mag »

Informazioni contatto

0431 364288

info@caicervignano.it

Ogni giovedì dalle ore 21.00 alle 22:30

Via Garibaldi, 18 - 33052 CERVIGNANO DEL FRIULI (UD)