Progetto “SOS MONTAGNA” CAI CERVIGNANO DEL FRIULI

  • 0
Foto gruppo con assegno

Progetto “SOS MONTAGNA” CAI CERVIGNANO DEL FRIULI

Stampa e porta con te
Domenica 16 giugno un importante gruppo di circa 70 soci del CAI di Cervignano, si è recato a Collina di Forni Avoltri per la consueta apertura della stagione escursionistica in montagna. Oltre le varie attività sociali terminate con un pranzo presso il Rifugio Tolazzi, ci aspettava l’appuntamento con la solidarietà. Ci siamo recati presso lo Staipo da Canobio dove ad aspettarci c’erano altre due associazioni del cervignanese, CORIMA e BLIZZARD RUN. Dal mese di novembre il CAI di Cervignano, sta promuovendo l’iniziativa “SOS MONTAGNA” ideata da alcuni soci con lo scopo di dare un aiuto concreto ad alcune realtà delle zone colpite ad ottobre dalla tempesta VAIA. Una parte del ricavato è già stata donata a due attività di Forni di Sotto nel mese di marzo concludendo una prima parte di raccolta fondi , mentre la seconda parte è stata consegnata domenica 16 giugno ad un apicoltore di Forni Avoltri,  Ivan Romanin, che proprio a causa di quel forte maltempo perse gli alveari e di conseguenza le api, che da tempo allevava con molta cura e passione, provocandogli ingenti danni.
Firma assegno
Grazie a molte realtà commerciali di Cervignano e alle due associazioni che ci hanno sostenuto siamo riusciti a consegnare a Ivan la modesta cifra di 1820 euro che lo aiuterà a ripristinare gli alveari. A tal proposito è stata fatta da lui una lezione, davanti ad un pubblico di giovani e meno giovani alpinisti  della nostra sezione, nella quale spiegava l’importanza che hanno le api per il nostro ecosistema. Come CAI siamo molto soddisfatti nel vedere che molte persone hanno collaborato e sostenuto questa nostra iniziativa ed oltretutto per noi è un dovere ed un piacere aiutare le nostre amate montagne a rinascere dopo un così grande disastro. Ci siamo resi anche disponibili a fare gruppo per il ripristino dei sentieri più danneggiati, e abbiamo già iniziato una collaborazione con il comune di Forni di Sopra e la sezione CAI locale per questo motivo. A conclusione ci atteniamo al primo articolo dello Statuto del CAI, ossia promuovendo le nostre montagne attraverso la cultura, l’alpinismo e la tutela dell’ambiente montano in tutte le sue sfaccettature. Un sentito ringraziamento va naturalmente a tutti coloro che nel loro piccolo hanno dato una mano per permettere tutto ciò. 
 
La Presidente  del CAI Cervignano del Friuli

Category : Notizie