Monthly Archives: Febbraio 2020

  • 0

Sabato 29 febbraio 2020 – Forcella Pecoli (2075 m) – SCIALPINISMO

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile – Quota 2000 Ο – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

Carlo Vrech

   
Contatti:

335 1858723

   
Grado di difficoltà: SM Medio sciatore
Tempi:

salita 3:00 ore, discesa 1:00 ora

Dislivello: Salita 1000 m Discesa: 100 m  
Itinerario: Dalla località Chiandarens verso il rifugio Giaf fino a quota 1350 m poi deviare a sinistra puntando alla Forcella Pecoli.
Cartografia: Tabacco carta n.02
Sentieri CAI: NA
Interesse:

Scialpinistico, paesaggistico.

Equipaggiamento / attrezzatura

Da scialpinismo quindi: sci, pelli, scarponi, bastoncini, ARTVA, pala, sonda, frontale e abbigliamento completo adeguato.

Pranzo: Al sacco.
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, sabato ore 6:30.
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, domenica ore 17:00 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

Dal parcheggio si scende lungo la pista da fondo fino al ponte sul Tagliamento, che si attraversa. Si prosegue seguendo la strada per il rifugio Giaf fino ad un secondo ponte, questa volta sul torrente Giaf. Ora la strada per il rifugio, sale nel bosco con alcuni tornanti, giunti a quota 1350 m, circa 500 m prima dello stesso, la si abbandona per inoltrarsi nella boscaglia, che ben presto lascia il posto ad un ampio vallone (1h30’). Ad ampie svolte si risale interamente il vallone mirando all’evidente insellatura fra la cima di Urtisiel Ovest e la cima dei Pecoli (1h30’).

La discesa avviene per lo stesso itinerario fino al parcheggio.

IMPORTANTE: Si ricorda che la meta e la data potranno subire variazioni in base alle condizioni della neve e del meteo.

2020 20-60

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :


  • 0

Monte Poldanovec – Mercoledì 26 febbraio 2020

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile  Ο – Escursionismo  – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

BERTOLDI   Gianni

TUNIZ    Diego

 
Contatti:

349 4574958

347 9758157

 
Grado di difficoltà: E Escursionistico
Tempi:

Salita ore 2:30  discesa ore 2:00

Dislivello: Salita 550 m    
Itinerario:

Da Gorizia, valicato il confine di stato, raggiungiamo Solkan. Usciti dall’abitato, sulla strada per Bovec, al semaforo prendiamo in salita la strada 608 che in una ventina di chilometri ci conduce a Lokve.

Cartografia:

1:50000 ” NANOS, Trnovski Gozed”

Sentieri CAI: locali
Interesse:

Paesaggistico e naturalistico

Equipaggiamento / attrezzatura

Equipaggiamento da media montagna, bastoncini e ramponcini

Pranzo: Al sacco
Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 7:30.
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 17:30 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

Lasciata l’auto nella piazzetta di Lokve, imbocchiamo verso nord-est la rotabile asfaltata uscendo dall’abitato e dopo 1,5 km raggiungiamo il bivio di quota 1065 m, dove troviamo un cartello con l’indicazione della nostra meta.

Imbocchiamo l’ottima forestale e tralasciando, poco dopo l’inizio, la deviazione a sinistra per lo Stanov Rib, proseguiamo, nella spoglia faggeta mista ad abeti, lungo le pendici del Veliki Cesevnik, con squarci panoramici sulle alture circostanti e sulle innumerevoli doline.

Tralasciando a destra una flebile deviazione per il Turski Klanec, dopo una curva a gomito verso sinistra, raggiungiamo il Mojsko Sedlo. Da qui scendiamo fino al sottostante bivio di quota 1224 m, dove troviamo un cartello esplicativo del percorso. Proseguiamo in discesa a sinistra, contornando il lato occidentale della Mojska Draga, profonda dolina boscosa ed intravedendo nella faggeta la nostra meta, il roccioso monte Poldanovec.

Scendiamo ulteriormente fino a raggiungere un paio di curve ed il bivio di quota 1156 m, da dove seguiamo la forestale a sinistra che risale la dorsale nord ovest del Poldanovec fino a giungere il bivio successivo. Trascurato il sentiero in discesa a destra, che seguiremo al rientro, continuiamo ancora ripidamente verso nord fino a raggiungere l’aerea cima del Poldanovec, esposta verso nord, dove soffia a tratti un vento gelido. Dalla panoramica vetta, scendiamo ripidamente al primo bivio,l’ultimo in salita, da dove proseguendo a sinistra con un paio di svolte,raggiungiamo nuovamente la forestale poco prima dell’ampia curva,quasi al limite nord orientale della Mojska Draga. Ne costeggiamo lungamente il lato orientale fino a raggiungere la capanna Gojska Koca a quota 1168 m.

Dalla precaria capanna, rientriamo lungamente fino al bivio di quota 1224 m, contornando l’ampia dolina sul lato meridionale.

Raggiunto il bivio risaliamo nuovamente al Mojsko Sedlo e da qui scendiamo lungamente a Lokve lungo il percorso fatto all’andata.

2020 20-60

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :

Category : Gruppo Seniores


  • 0

15-16 febbraio 2020 – Baita Diana e m.te Talm

Stemma CAI nazionale

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”

Logo Alpinismo Giovanile
Gruppo: Ο – Alpinismo Giovanile  – Escursionismo Ο – Escursionismo Seniores
Capo escursione:

AE Boemo Cristian

Sattolo Michele

 
Contatti:

348 7693599

340 7114846

 
Grado di difficoltà: EAI Escursionismo in ambiente innevato
Tempi:

primo giorno 2:00    secondo giorno 0:45 + 2:00

Dislivello:

Salita 750 + 180 m

Discesa 950 m

 
Itinerario: Dalla borgata di Luch 755 m Comune di Sostasio, per strada forestale s. 226 saliremo direttamente alla Baita Diana che sorge a poche centinaia di metri dalla Sella di Talm verso E. La mattina seguente proseguiremo sul sent. 226a per raggiungere la cima. Il ritorno verrà fatto percorrendo lo stesso tracciato di salita.
Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 01
Sentieri CAI:

226, 226a

Interesse:

ambientale

Equipaggiamento / attrezzatura

ramponi o ramponcini, ghette, sacco a pelo, materassino, abbigliamento tecnico invernale adatti a bivaccare in struttura spartana, torcia frontale.

Pranzo:

Al sacco, cena frugale in baita.

Luogo e ora di partenza: Ritrovo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 15:00.
Luogo e ora di arrivo: Cervignano del Friuli sede CAI, via Garibaldi, 18, ore 12:00 circa
Mezzo: Auto propria
Allegati:  
Note: Sarà ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori e/o capi escursione responsabili ogni variazione di itinerario e/o programma, in funzione delle condizioni atmosferiche, del percorso e della preparazione del gruppo.
L’iscrizione all’escursione è un atto volontario che ognuno deve compiere responsabilmente. Il partecipante deve essere consapevole che l’escursione, pur se guidata da accompagnatori e/o capi-escursione di provata esperienza pratica, presenta le difficoltà illustrate nella presente relazione; pertanto è tenuto a verificare da sé il proprio effettivo grado di preparazione a garanzia della personale incolumità. La responsabilità personale del partecipante perdura per l’intera escursione e non viene meno neppure nel caso in cui l’accompagnatore e/o capo escursione non abbia esercitato la facoltà di esclusione.

Relazione:

L’escursione proposta, mira a soddisfare la richiesta di vivere un’esperienza diversa, adattandosi a condizioni spartane tipiche delle generazioni passate oramai quasi dimenticate. I posti limitati, le condizioni pur sempre sopportabili ma inusuali di un pernotto in baita, contribuiranno a rendere l’esperienza “unica”. Inoltre la salita di primo mattino con le lampade frontali in mezzo al bosco, in silenzio, raggiungendo la panoramica vetta per godere della bellezza del sorgere del sole, darà il giusto valore all’escursione.

Il percorso,principalmente si svolgerà su strada forestale; ci saranno condizioni di scarso innevamento, e dove se ne troverà, risulterà compatta.

La presentazione dell’escursione si terrà giovedì sera 13 febbraio c/o la sede sociale.

2020 20-60

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Cervignano del Friuli “Giusto Gervasutti”
Via Garibaldi, 18 – 33052 Cervignano del Friuli (UD)
Tel. 0431 30283
info@caicervignano.it – www.caicervignano.it
 

Tags :